martedì 16 dicembre 2014

TRIENNALE DI MILANO PHILIPPE DAVERIO presenta: "La nuova città che sale" di Maria Cristina Carlini

"La nuova città che sale" di Maria Cristina Carlini

interventi di:
Gino Di Maggio, Presidente Fondazione Mudima
Camillo Fornasieri, Consigliere Delegato Arte e Cultura Fondazione Stelline

Fiera Milano Rho, anche in prospettiva di Expo 2015, accoglie in permanenza la scultura monumentale di Maria Cristina Carlini, figura di spicco del panorama internazionale.

L’opera alta 10 metri, realizzata in acciaio corten e legno, è installata sullo specchio d’acqua di Porta Sud, l’ingresso principale del quartiere espositivo, adiacente al Centro Congressi e sede di seminari, convegni ed eventi.

La scultura dal titolo “La nuova città che sale” esprime la connessione tra tutte le persone del pianeta, unite nel raggiungimento di un unico rivoluzionario obiettivo, per un progresso in sintonia con la natura. Rappresenta una scala tortile, caratterizzata da una struttura asimmetrica, dotata di numerosi scalini che salendo si riducono di dimensione fino a raggiungere l’infinito, una sorta di passaggio tra passato, presente e futuro.

Per Philippe Daverio l’opera ha una sua centralità tribale, con un equilibrio estetico che la rende attraente. A tale proposito avvicina il lavoro di Maria Cristina Carlini a quello di Kounellis e Spagnulo e auspica una mostra dei tre artisti per Expo a testimoniare segni importanti della cultura.

“Non c’è progresso senza cultura” afferma il presidente di Fiera Milano Michele Perini. “Siamo quindi lieti di ospitare in un luogo consacrato al business, ma che vive di incontri tra le persone, quest’opera di Maria Cristina Carlini. Cultura ed economia possono e debbono rappresentare momenti di crescita, non disgiunti e tanto meno antagonisti, in una visione dell’uomo che tenga doverosamente conto di tutte le sue complessità”.

La scultura è inserita in un paesaggio architettonico estremamente contemporaneo, caratterizzato dalla presenza della Vela di Massimiliano Fuksas. Il suo emergere dall’acqua, di forte impatto visivo e simbolico, presenta un movimento verticale che evoca l’evoluzione positiva del progresso e il cambiamento auspicato per tutto il mondo nel messaggio di Expo 2015. In questo contesto innovativo la scala è metafora di ascesa, di unione e di comunicazione, verso il futuro e verso un’evoluzione dell’uomo e della società nel rispetto dell’ambiente.
Un processo che parte dall’acqua, fonte di vita e di energia, da un elemento primordiale a cui la città di Milano è strettamente legata e che dà impulso alla ricerca di un nuovo equilibrio tra uomo, natura e tecnologia. Tematiche estremamente attuali, legate all’indagine sulle risorse disponibili e sull’ecosostenibilità, in linea con gli argomenti di Expo Milano 2015.

L’opera, sottolinea Camillo Fornasieri, trasmette la percezione del silenzio e del pensiero da cui prende forma il senso dell’esistenza nel quale tutti si possono riconoscere secondo il proprio sentire.

Nell’opera site specific, di Maria Cristina Carlini strettamente connessa al contesto contemporaneo, si coglie una forte eco alla tradizione e precisamente al dipinto La città che sale di Umberto Boccioni realizzato nel 1910-11. Entrambe le opere, seppur appartenenti a momenti storici molto differenti, interpretano l’inizio di due secoli caratterizzati da forti innovazioni tecnologiche, in un caso dettato dal vorticoso inizio dell’età moderna e nell’altro legato all’innovazione costante e interdisciplinare. A tale proposito Gino Di Maggio afferma il coraggio di Maria Cristina Carlini per la ricerca, per la scelta dei materiali e del titolo dato al lavoro in Fiera: la scultrice è consapevole e non si confronta, ma esprime una sua considerazione sull’opera che ha creato.
La visione avveniristica della scultura “La nuova città che sale” svela il desiderio di crescita, rinascita e ricerca di nuove energie, la volontà di dare una svolta per una nuova vita sul pianeta Terra.

CENNI BIOGRAFICI
La scultrice Maria Cristina Carlini inizia a lavorare il grès a Palo Alto in California, per poi esprimersi con l’utilizzo di diversi materiali quali il ferro, l’acciaio corten, il legno e la resina.
Il suo percorso artistico comprende mostre personali e collettive in numerose sedi pubbliche e private nazionali e internazionali. Le sue sculture monumentali sono presenti in permanenza in tre continenti: Europa-Italia (Roma, Milano, Pesaro, Cosenza, Reggio Calabria, Varese, Parigi, Madrid), America (Denver, Miami) e Asia (Pechino, Shanghai, Jinan, Tianjin).
Numerose pubblicazioni hanno punteggiato l’attività artistica di Maria Cristina Carlini negli anni, si ricordano le case editrici Mudima e Skira.
Hanno scritto di lei importanti critici quali: Luciano Caramel, Claudio Cerritelli, Martina Corgnati, Gillo Dorfles, Carlo Franza, Flaminio Gualdoni, Yakouba Konaté, Elena Pontiggia.

Sede Fiera Milano Rho - Ingresso Porta Sud - Strada Statale 33 del Sempione 28, Rho (MI)
Orari La scultura è visitabile durante le manifestazioni fieristiche, ore 10 / 17
Ingresso libero
Come arrivare
MM1 (linea rossa) fermata di Rho Fiera Milano
da Milano: autostrada A8 direzione Varese-Como, uscita fieramilano / autostrada A4 direzione Torino, uscita Pero-fieramilano
dalle autostrade A7-Genova, A1 Bologna e A4-Torino: tangenziale ovest direzione nord, uscita fieramilano / dall'autostrada A4-Venezia: uscita Pero-fieramilano / dalle autostrade A8-Varese e A9-Como: dalla barriera di Milano nord direzione A4-Venezia e uscita fieramilano.



martedì 11 novembre 2014

PINK FLOYD


THE ENDLESS RIVER
ESCE IL DISCO DELL’ANNO
DOPO 20 ANNI DALLA PUBBLICAZIONE DELL’ULTIMO ALBUM 
DELLA STORICA BAND BRITANNICA


Dopo 20 anni dalla pubblicazione del loro ultimo album, i Pink Floyd, la band più famosa al mondo, ritorna sul mercato discografico con “The Endless River”, il loro album di inediti in uscita oggi, venerdì 7 novembre.

Grazie alla risposta immediata dei fan che hanno pre-ordinato l’album, “The Endless River” è tuttavia già da settimane in testa alle classifiche dei più importanti store fisici e digitali.

L’origine di “The Endless River” va ricercata nelle sessioni musicali del 1993 per “The Division Bell”. David Gilmour, Rick Wright e Nick Mason avevano registrato moltissimo materiale all’epoca, la maggior parte era rimasto incompiuto. Gilmour e Mason l’hanno recuperato e riadattato, con l’istinto di mettere insieme un album che fosse al contempo moderno e con un forte sapore emozionale, in memoria di Rick Wright scomparso nel 2008. Da oltre 20 ore di registrazioni, i Pink Floyd hanno selezionato le tracce migliori, aggiungendo nuove parti, ri–registrandone altre e rendendo attuale la vecchia tecnologia di studio per realizzare il nuovo album dei Pink Floyd, i Pink Floyd del XXI secolo.

“The Endless River” è essenzialmente un album strumentale diviso in “quattro parti” con una canzone, “Louder Than Words”, il cui testo è stato scritto da Polly Samson, moglie di David Gilmour, e primo singolo attualmente in radio.

Il giorno in cui la band ha annunciato al mondo l’uscita del nuovo album, in 10 citta selezionate da Gilmour e Mason (Milano compresa) sono state montate durante la notte delle maxi – affissioni che , a sorpresa, hanno svelato la potente immagine di copertina.

Il concetto dietro all’immagine di un uomo che rema su un “fiume” di nuvole è stata creata da Ahmed Emad Eldin, un artista digitale egiziano di 18 anni. L’immagine di Ahmed è stata poi ricreata da Stylorouge, un’agenzia inglese di design premiata con numerosi riconoscimenti.

Le copertine degli album dei Pink Floyd, principalmente create da Storm Thorgerson dello studio Hipgnosis, sono leggendarie tanto quanto la loro musica. Storm è mancato nel 2013 e il compito di trovare un’immagine che portasse avanti il lascito di Storm è stato affidato a Aubrey ‘Po’ Powell, partner di Storm al Hipgnosis.
Po ha detto: “Quando abbiamo visto l’immagine di Ahmed ci sono venuti subito in mente i Pink Floyd, aveva una sorta di risonanza floydiana. E’ enigmatica e aperta a varie interpretazioni, perfetta per un album intitolato The Endless River.”

www.pinkfloyd.com/theendlessriver

domenica 9 novembre 2014

VARESE PER I BAMBINI ON LINE

VARESE PER I BAMBINI SUL WEB

Nasce Vareseperibambini.it, il sito dedicato a tutti i bambini di Varese e provincia

È online da 4 settimane, all’indirizzo www.vareseperibambini.it, il nuovo sito internet dedicato a tutti i bambini da 0 a 14 anni di Varese e provincia. Un mezzo virtuale e specializzato per supportare i genitori nella crescita quotidiana dei loro figli, offrendo informazioni pratiche ma anche spunti su come educare i piccoli o trovare soluzioni a problemi di vario genere. Lo scopo di Vareseperibambini.it è proprio quello di migliorare la vita dei più piccoli e alleggerire quella dei genitori, perché avere un figlio arricchisce la vita ma la sconvolge per sempre!
Fondatrice e responsabile di redazione, Zaira Bertoni, redattrice freelance: “Cercavo un modo per conciliare il mio lavoro di giornalista con la maternità. E così ho iniziato a pensare a come è stato difficile reperire informazioni su cosa fare con i miei due bambini. I consigli di sopravvivenza, i corsi e gli eventi, anche gli open day si diffondevano ancora con il passaparola tra le mamme varesine e non era facile tenersi informata. Con il sito vogliamo che tutte queste opportunità siano accessibili a tutti, anche a chi sta in ufficio a lavorare o chi non ha il giro di amicizie giuste!”
Il sito si avvale anche dell’esperienza di alcune mamme e papà del territorio che collaborano fornendo contenuti preziosi. Il portale accompagna il genitore dalla gravidanza all’adolescenza, con informazioni su eventi, servizi e strutture commerciali, culturali e ricreative del territorio, con particolare attenzione alla qualità e all'affidabilità dei contenuti trattati. Corsi pre-parto e post-partum, associazioni, laboratori creativi, corsi di inglese, sport, parchi giochi, fattorie didattiche, musei, news del territorio sono solo alcune delle tante sezioni che si possono trovare. Fiore all’occhiello del sito è l’agenda, con tutti gli eventi in programma per la settimana e il week end suddivisi in categorie. Vareseperibambini è anche su facebook.

www.vareseperibambini.it

domenica 28 settembre 2014

“DISNEY LIVE! L’AVVENTURA MUSICALE DI TOPOLINO

PAPERINO, MINNIE, TOPOLINO, PIPPO insieme a ALADDIN, TOY STORY, LA SIRENETTA e tanti altri amici!!!
Un viaggio al centro della musica… nel nuovo family show targato Disney Live!

IN ITALIA DAL 31 OTTOBRE

Topolino, Minnie, Paperino e Pippo saranno i protagonisti del nuovo family show da titolo “Disney Live! L’avventura musicale di Topolino”, in Italia il prossimo autunno.


Il tour toccherà le principali città del nostro paese: TORINO (“Pala Alpitour”, dal 31 ottobre al 2 novembre); GENOVA (“105 Stadium”, dal 7 al 9 novembre); PADOVA (“Gran Teatro Geox”, dal 14 al 16 novembre); MILANO (“Teatro Linear4Ciak”, dal 21 al 23 novembre); NAPOLI (“Teatro PalaPartenope”, 29 e 30 novembre); ROMA (“Palalottomatica”, dal 5 all’8 dicembre) e FIRENZE (“Nelson Mandela Forum”, dall’11 al 14 dicembre).

Prodotto da "Feld Entertainment", presentato in Italia da "Applauso”, lo spettacolo teatrale porta in scena le celebri musiche e i brani più famosi della Disney - da Aladdin a La Sirenetta passando per Toy Story (Disney Pixar) – (ri)arrangiati per l’occasione con ritmi remixati rock, pop, reggae, hip-hop, jazz e country.


“Una canzone è capace di conquistare milioni di persone in tutto il mondo e Disney, negli anni, è riuscita in questo intento - spiega Kenneth Feld, Produttore e Amministratore Delegato di Feld Entertainment - grazie all'uso della musica come ingrediente fondamentale delle sue appassionanti storie. Vogliamo che gli spettatori ricordino a lungo questa esperienza e le indimenticabili melodie dello spettacolo”.



“Disney Live! L’Avventura Musicale di Topolino” chiama all’appello, per l’occasione, 25 tra i personaggi Disney più amati: Ariel, Sebastian, Aladino, Jasmine e il Genio della lampada, Woody, Buzz e Jessie e tantissimi altri amici. Scena dopo scena, il pubblico sarà trascinato nel magico mondo Disney a ritmo di hip hop, acrobazie mozzafiato, tappeti volanti e lampade magiche.



Spettatori grandi e piccini potranno prendere parte ad una vera e propria festa, uno show in cui si creerà un vero feeling tra il pubblico e i personaggi Disney, con momenti di interazione e tanti balli, risate e divertimento: l’esperienza musicale più importante nella storia dell’intrattenimento dal vivo per le famiglie!



I biglietti sono disponibili sui principali circuiti nazionali e online Ticketone, Vivaticket, Box Office.

I bambini di età inferiore ai due anni (che non occupano un posto numerato) hanno diritto all'ingresso gratuito e, novità assoluta da quest’anno, sui pacchetti famiglia sono previsti sconti del 10% (per 3 pax) e del 15% (per 4 pax).



Maggiori informazioni su www.applauso.it e su www.disneylive.it.

giovedì 11 settembre 2014

FESTIVAL BAROCCO - Concerto di Sabato 20 Settembre 2014

Sabato 20 settembre alle ore 21.00 presso la bellissima chiesa di San Matteo a Malnate, si terrà l'ultimo appuntamento del Festival 
Barocco de "Gli Speziali" a cura dell'associazione "LaDodicesimaNotte.
Il concerto dal titolo "I FALSI STORICI" propone un programma di musiche attribuite (erroneamente o appositamente) a grandi compositori, come J.S.,Bach, A. Vivaldi e F.Geminiani, ma che in realtà sono state composte da altri compositori minori.
TRIO BAROCCO "GLI SPEZIALI" Silvia Tuja - traversiere, Elisabetta Soresina - violoncello e Giuseppe Reggiori - clavicembalo
Il concerto sarà introdotto dagli stessi esecutori.
Un'occasione per ascoltare opere di rara esecuzione
coinvolgendo musicisti specializzati nel repertorio barocco con strumenti originali o copie filologiche.
In allegato il programma dettagliato del concerto.

INGRESSO LIBERO

lunedì 8 settembre 2014

La bella stagione del Teatro di Varese(1)

La bella stagione del Teatro di Varese(4)

La bella stagione del Teatro di Varese(2)

LA BELLA STAGIONE DEL TEATRO DI VARESE



Presentato il programma della nuova stagione del teatro varesino con spettacoli per tutti i gusti, seguendo una filosofia ed una logica che cerca di abbracciare ogni fascia di pubblico.

IL PROGRAMMA: http://www.teatrodivarese.org/wp-content/uploads/Programma-provvisorio-CON-COPERTINA.pdf


Il titolo è già un programma, LA BELLA STAGIONE, nato con riferimenti metereoligici ma che vuol essere già un giudizio su ciò che ci aspetta nel nuovo cartellone del teatro di Varese.
Come per gli anni scorso tanti appuntamenti per tutti i gusti, ma questa ancora di più: confermati i Legnanesi, spazio a Cechov, dagli spettacoli per bambini come WINX POWER SHOW alla comicità di Enrico Brignano, dal grande nome come Luigi Lo Cascio, Rocco Papaleo, Christian De Sica al balletto del Lago dei Cigni, da super classici a vere e proprie scommesse artistiche. Per Capodanno è prevista una serata con alcuni grandi del Derby di Milano, storico locale di cabaret, ricreando un ambiente simile.
L'assessore Simone Longhini, in rappresentanza del Comune di Varese, che ha confermato che ci sarà certamente futuro per il teatro a Varese oltre che delle agevolazioni allo studio per l’ingresso, ha espresso tutta la sua soddisfazione:”Si tratta di una bella stagione in tutti i sensi studiata per dare a tutti la possibilità di passare una serata a teatro”.
Il Direttore organizzativo Filippo De Sanctis ha puntato sulle scelte artistiche: “Quest’anno abbiamo fatto molta attenzione alla prosa, senza tralasciare altre proposte che possano piacere a tutti, vorremmo che chiunque almeno una volta abbia il piacere di venire a trovarci una sera”.
Sulla stessa logica il Direttore artistico Gianmario Longoni e il proprietario dell'Ucc Teatro Federico Guglielmi, che ha confermato il suo interesse per la costruzione del prossimo teatro dopo 15 anni in cui ritiene ottima l’esperienza varesina.

VIDEOPRESENTAZIONE:

https://www.youtube.com/watch?v=F_uylAFIbVA&list=UUu2IVbm-JzlQaolEh7S0iCQ

https://www.youtube.com/watch?v=SoH9a4JGeq0&list=UUu2IVbm-JzlQaolEh7S0iCQ

https://www.youtube.com/watch?v=7PMsp6rnq08&list=UUu2IVbm-JzlQaolEh7S0iCQ

martedì 26 agosto 2014

MUSICA e SCIENZA

“MOSTRA INTERNAZIONALE DEL CINEMA DI VENEZIA”
Un connubio senza precedenti tra
MUSICA e SCIENZA
approda al cinema:

VITTORIO COSMA / GIANNI MAROCCOLO 
RICCARDO SINIGALLIA / MAX CASACCI
FIRMANO LA COLONNA SONORA DEI FILM

“La Vita Oscena” di Renato De Maria
“Italy In A Day” di Gabriele Salvatores

Creatori di suono e sperimentatori, tutto questo sono i DEPRODUCERS, il collettivo artistico composto dai quattro produttori Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo, Riccardo Sinigallia e Max Casacci che, con il primo progetto discografico “Planetario”, hanno creato un connubio inedito tra musica e scienza.

I quattro musicisti e produttori, eccellenze indiscusse della scena musicale italiana, proseguono il loro sodalizio a nome DEPRODUCERS e firmano le colonne sonore originali di due film che verranno presentati alla prossima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia: “La Vita Oscena” di Renato De Maria (tratto dall’omonimo romanzo di Aldo Nove), primo progetto cinematografico con cui i DEPRODUCERS si cimentano (in concorso nella sezione “Orizzonti”), e “Italy In a Day” di Gabriele Salvatores (presentato tra gli “Eventi Speciali”).

Entrambe le colonne sonore sono prodotte ed edite da Ala Bianca (con la partnership di Indiana Tunes per il film Italy in a Day).

Inoltre, nella Sezione “Giornate degli Autori” figura (fuori concorso) il film “The Lack”, con la regia dei Masbedo (Nicolò Massazza, Jacopo Bedogni), la cui colonna sonora è composta e realizzata da Vittorio Cosma e Gianni Maroccolo, e sempre edita da Ala Bianca.


«Certe verità scientifiche sono poetiche quanto un testo di Bob Dylan»

(Vittorio Cosma)



www.deproducers.it

martedì 12 agosto 2014

ROBIN WILLIAMS NON C'E' PIU'

ROBIN WILLIAMS

https://www.google.it/webhp?sourceid=chrome-instant&ion=1&espv=2&ie=UTF-8#q=ROBIN+WILLIAMS&tbm=nws

E' morto, forse suicidato, con tutte le emozioni che ci ha regalato vivrà per sempre nel nostro cuore, peccato, davvero peccato....
Vogliamo ricordarlo per ciò che ha fatto e non rimpiangerlo per ciò che ancora avrebbe potuto fare:

http://it.wikipedia.org/wiki/Robin_Williams

mercoledì 6 agosto 2014

CRISI DELLA MUSICA IN ITALIA

OCCHIO ALL'INGANNO DEI TALENT MUSICALI, IL MONDO DELLA MUSICA NON E' UNA LOTTERIA MA TANTO "SANGUE E SUDORE" E CRISI....

LA PRODUZIONE E LA DIFFUSIONE DELLA MUSICA IN ITALIA: UN SETTORE IN GRAVE STATO DI DIFFICOLTA'. SERVE UN FONDO STRAORDINARIO PER LA MUSICA.

DOPO L’ESTATE, CAUSA ANCHE IL MALTEMPO, A RISCHIO CHIUSURA CENTINAIA DI REALTA’ PRODUTTIVE DELLA DISCOGRAFIA E DELLA MUSICA INDIPENDENTE,
DELLO SPETTACOLO DAL VIVO E DEI FESTIVAL DI MUSICA POPOLARE CONTEMPORANEA E PER GIOVANI TALENTI,
CON MIGLIAIA DI POSTI DI LAVORO A RISCHIO E CON LA PROSPETTIVA DEL CROLLO DI UNA RETE DI CREATIVITA’ FONDAMENTALE ANCHE DAL PUNTO DI VISTA SOCIALE:

SI CHIEDE CON FORZA UN INTERVENTO URGENTE E CONCRETO DEL GOVERNO PER UN SETTORE IN GRAVE STATO DI DIFFICOLTA’ CON LO STANZIAMENTO DI UN FONDO STRAORDINARIO.

Con le quote di musica italiana in tv e radio si puo’ creare un volano occupazionale di oltre 15 mila persone: oltre 1000 firme con Eugenio Finardi, Paolo Fresu, Paolo Belli e tanti altri, sara’ riproposto al Mei 2014

Al Mei di Faenza di fine settembre si prepara una clamorosa protesta: la cancellazione dei video da YouTube se proseguisse la campagna di aggressione della telefonia, del mondo del pc e dei social verso il mondo indipendente e gli artisti emergenti.

Nel paese che ha “inventato” la musica, nessuno sta pensando a una situazione di grave difficoltà del settore musicale provocata dalla generale crisi economica, dalla mancanza di risorse e dalle strutture, a volte ancora antiquate, che governano il settore.

Gli Indipendenti non vanno in vacanza, e’ molto piu’ probabile che non li si ritrovi piu’ al ritorno dalle vacanza: la situazione della musica indipendente, dei gruppi emergenti, degli artisti che cercano tutti i giorni di esprimere la loro creativita’ e’ oramai al collasso.
E questa estate ci si e’ messo anche il maltempo a complicare maledettamente tutto, le serate cancellate sono centinaia, anzi sono migliaia in tutta Italia con la perdita di introiti fondamentali per tutto l’anno come i cachet per i live, gli ingressi per i festival, le vendite dei cd e del merchandising durante i concerti, tutti ricavi purtroppo irrimediabilmente perduti per danni di decine di milioni di euro..


Anche quel piccolo sostentamento che poteva arrivare dalla stagione estiva, storicamente quella piu’ ricca di occasioni per i live nei festival, nei locali all’ aperto, nelle feste stagionali, nelle manifestazioni di piazza, e’ venuto in gra parte a mancare.

E per tutti i giovani che fanno della creativita’ musicale la loro principale passione, e’ notte fonda: sono tutti destinati ad alimentare, in gran parte, le schiere di disoccupati alla ricerca disperata di un sostentamento economico per portare avanti la loro passione, alla merce’ di sfruttatori di ogni tipo.


Nessuno fra coloro che in questo momento hanno in mano le grandi risorse economiche e mediatiche del settore, pare voler realmente sostenere la creatività dei giovani e il futuro della musica nel nostro paese. Senza investimenti, purtroppo, capaci di guardare al futuro non c'è futuro per la nuova musica italiana.



In In questi ultimi tre mesi nei confronti dell’equo compenso, cioe’ il giusto salario che le multinazionali della telefonia, del pc e dei social devono riconoscere agli artisti diminuendo i loro lauti utili, abbiamo fatto una battaglia per togliere profitti alle multinazionali e riversarli sulla filiera musicale italiana: ci saranno per il settore 300 milioni di euro in piu’ l’anno che non voleranno piu’ all’estero: su questo chiediamo un piano di investimenti per i giovani con un tavolo tecnico con il Ministero dei Beni Culturali capace di riempire di supporti il Decreto Valore Cultura che supportava le opere prime e facilitava i piccoli live e con altri interventi di sistema (la promozione della musica italiana all’estero, sgravi per gli investimenti on line, etc.).



E’ necessaria con urgenza una profonda trasformazione che schieri tutta la tradizionale filiera musicale e a sostegno della produzione musicale, soprattutto giovanile e made in Italy.

Serve tornare a fare crescere nel breve periodo gli introiti per gli autori ed editori e produttori e artisti piu’ piccoli, ad integrare sgravi e facilitazioni per abbattere i costi per la musica dal vivo, soprattutto per emergenti non profit e live in particolari ambienti sociali e culturali e di allargamento della musica live alla nuova produzione italiana, rendendo possibili ogni tipo di contest nelle scuole e nei piccoli club e in ogni altro nuovo spazio; si faciliti anche al massimo l’ottenimento dei bollini per le produzioni indipendenti, oltre ad attivare un piano di investimenti straordinari per il settore, con particolare riferimento alle piccole produzioni; mentre, infine, si inseriscano, come in Francia, le quote di musica italiana in tv e radio, capaci di mantenere ogni anno in Italia 45 milioni di euro di diritti e capaci di creare oltre 15 mila posti di lavoro per il settore, una campagna di successo lanciata al Mei 2013 che ha raccolto oltre 1000 firme di operatori del settore e di alcuni tra i piu’ importanti artisti di ogni area musicale (Eugenio Finardi, Paolo Fresu, Piero Pelu’, Paolo Belli, Pierpaolo Capovilla, Piotta, Cristina Dona’, Riccardo Tesi, solo per citarne alcuni, e tantissimi altri) oltre a una richiesta da parte di oltre 30 senatori di ogni area politica presenti in Senato, guidati dal Senatore Stefano Collina.



E’ del tutto evidente che siamo di fronte a una politica che deve tornare a mettere al centro del mercato i piccoli artisti e produttori, che sono il tessuto fondamentale della innovazione della creazione artistica.: una politica di settore che metta al centro del mercato dei diritti e del web le nuove produzioni del nostro paese, così come faciliti gli investimenti nel settore musicale allargando l’Art Bonus anche alla nuova produzione made in Italy della musica.



Su tutti questi temi è indispensabile un intervento urgente del Governo come avviene per gli altri settori in crisi. Parliamo infatti di un settore che occupa oltre 400 mila persone con 125 mila piccole e medie imprese e fattura complessivamente intorno ai 2 miliardi e 500 milioni di euro calcolando ogni segmento del settore musica.



Chiediamo, quindi, visto che si tratta di un settore strategico dell’immagine dell’Italia nel mondo e strategico per l’occupazione interna, al Governo di istituire un Fondo Straordinario per la Nuova Musica Indies finalizzata agli Artisti e ai Gruppi Emergenti e a creare nuova Occupazione.



Al Mei di fine settembre, che si terra’ dal 26 al 28 settembre a Faenza per i suoi 20 anni, si prepara infatti una clamorosa protesta: la cancellazione dei video da YouTube se proseguisse la campagna di aggressione della telefonia, del mondo del pc e dei social verso il mondo indipendente e gli artisti emergenti proseguendo a non pagare la filiera creativa musicale adeguatamente come merita e investendo risorse nel settore della musica che tanto profitto crea alle multinazionali della comunicazione e della diffusione.



Insieme alla riproposizione dell’appello per le quote di musica italiana in tv e radio. Infatti, L’appello e le tematiche saranno riproposte al Mei 2014 di Faenza con la presenza di 400 artisti, 200 espositori, 100 operatori del settore per interventi a convegni, presentazioni, corsi di formazione e tanto altro.





Chiediamo la creazione di un fondo straordinario di sostegno alla produzione musicale del nostro paese con particolare riferimento agli operatori del settore della nuova musica italiana che contribuisce a creare il futuro culturale e la nuova identita’ musicale del nostro paese nel mondo, insieme a provvedimenti reali che possano modernizzare e trasformare il grande patrimonio musicale e culturale del nostro Paese in una reale occasione di sviluppo, di lavoro e di crescita sociale.



AudioCoop

Coordinamento tra le Etichette Discografiche Indipendenti in Italia

Societa’ di Collecting riconosciuta dal Dipartimento Informazione ed Editoria della Presidenza del Consiglio

Il Comitato di Presidenza

(Giordano Sangiorgi, Luca Fornari e Giampiero Bigazzi)

Contatti:

E-mail: info@audiocoop.it

Sito: www.meiweb.it 

TORNA LA FESTA DELLA MONTAGNA - IL PROGRAMMA COMPLETO


http://www.gruppoalpinivarese.com/

Festa della Montagna al Campo dei Fiori
Da venerdì 8 agosto appuntamento con la tradizione: domenica 10 è in programma la Moto adunata.

La Festa della Montagna attende come ogni anno migliaia di visitatori al Campo dei Fiori. Gli organizzatori sono gli infaticabili Alpini di Varese. Una tradizione cresciuta nel tempo e conosciuta in tutta la Lombardia, grazie anche ad uno dei motoraduni, giunto alla 12esima edizione, più frequentati dagli appassionati.

La festa inizierà venerdì 8 a Ferragosto, «nell’intento - come dicono gli organizzatori - di continuare a promuovere il territorio montano della città di Varese». Funzionerà un ricchissimo stand gastronomico, anzi un vero e proprio “Rancio Alpino”. Si ricorda che il 15 agosto le auto non potranno accedere fino in cima: quindi si salirà in bus, a piedi, in bici o in moto (dalle 9 alle 18, divieto di transito in via Campo dei Fiori, ultimo tratto a partire dal’intersezione con via Del Ceppo).

«La nostra Festa della Montagna è davvero splendida – spiega il sindaco Attilio Fontana nell’opuscolo informativo distribuito dia promotori - Dico nostra perché è un vero “patrimonio” della città grazie all’impegno, lo spirito, le capacità, la professionalità e il grandissimo lavoro del Gruppo Alpini di Varese!. Con una passione che non viene mai meno gli Alpini organizzano il tradizionale appuntamento di agosto. La manifestazione assume significato ed importanza per tutti, per gli Alpini varesini e per i non Alpini che credono nei loro stessi valori. Particolare rilevanza assumerà la Santa Messa che il 15 agosto sarà celebrata in località Tre Croci a memoria di tutti i “Caduti senza Croce”. E poi: buona cucina, voglia di stare insieme, sotto le stelle al Campo dei Fiori e contatto diretto con la natura. Sono questi gli ingredienti del successo di una manifestazione che attira sulla cima della montagna migliaia di visitatori».

Venerdì 8 agosto, dopo l’apertura dello stand gastronomico alle 18, si cercheranno…le stelle di San Lorenzo. Sabato torneo benefico di burraco e alla sera concerto jazz, mentre i bambini si potranno divertire con una passeggiata a cavallo, dalle ore 16. Domenica la Motoadunata parte alle 10.15 per il giro cittadino (da piazza Repubblica). Arrivo e pranzo alle 13. La premiazione è alle ore 15: saranno premiati la moto più vecchia, il primo pilota lapino iscritto, la prima donna pilota iscritta, il pilota più giovane e il più anziano, il Moto club più numeroso. In settimana sono previsti laboratori per bambini e visite guidate sul tema Liberty e all’Osservatorio (a cura di Immagina e del personale dell’’osservatorio). Non mancheranno i canti alpini con il coro ANA Campo dei Fiori (12 agosto, ore 20.30). C’è anche la possibilità di effettuare visite guidate all’interno della Grotta Marelli (prenotazione obbligatoria). Tutte le info per visite e laboratori alla Festa.

PROGRAMMA

venerdì 8 agosto
dalle ore 18:00 - Apertura STAND GASTRONOMICO
... a seguire cerchiamo le stelle di San Lorenzo
sabato 9 agosto
dalle ore 12:00 - Apertura STAND GASTRONOMICO per l’intera giornata.
dalle ore15:30 - Torneo “benefi co” di Burraco. (*)
dalle ore 16:00 - Cavalli a disposizione dei bambini per una fantastica cavalcata
a cura della Scuderia Scerée di Bodio Lomnago.
dalle ore 18:00 - Santa Messa prefestiva
dalla ore 21.00 - Concerto Jazz, eseguito dai gruppo “THE BOLLING STONES”.
domenica 10 agosto
MOTO ADUNATA (vedi programma).
dalle ore 12:00 - Apertura STAND GASTRONOMICO per l’intera giornata.
dalle ore 16:00 - Laboratorio Fanta/Ecologico “Gli Amuleti delle Fate e dei Folletti” by Lu Demo.
lunedì 11 agosto
dalle ore 12:00 - Apertura STAND GASTRONOMICO per l’intera giornata.
dalle ore 16:00 - Laboratorio creativo per bambini con manipolazioni materiali
a cura di Immagina. (**)
dalle ore 18:00 - Visita guidata “iL LIBERTY AL CAMPO DEI FIORI”, a cura di Immagina. (**)
martedì 12 agosto
dalle ore 12:00 - Apertura STAND GASTRONOMICO per l’intera giornata.
dalle ore 15:30 - Visita guidata all’Osservatorio Schiapparelli, prenotazione obbligatoria alla cassa
della Festa della Montagna entro le ore 12 del 12/8/14, a cura del personale dell’Osservatorio. (***)
dalle ore 20:30 - Concerto Coro ANA CAMPO DEI FIORI.
mercoledì 13 agosto
dalle ore 12:00 - Apertura STAND GASTRONOMICO
per l’intera giornata.
dalle ore 15:30 - Visita guidata all’Osservatorio
Schiapparelli, prenotazione obbligatoria alla cassa
della Festa della Montagna entro le ore 12 del 13/8/14,
a cura del personale dell’Osservatorio. (***)
dalle ore 16:00 - Laboratorio creativo per bambini
con manipolazioni materiali a cura di Immagina. (**)
dalle ore 18:00 - Visita guidata
“iL LIBERTY AL CAMPO DEI FIORI”, a cura di Immagina. (**)
giovedì 14 agosto
dalle ore 12:00 - Apertura STAND GASTRONOMICO
per l’intera giornata.
dalle ore 15:30 - Visita guidata all’Osservatorio
Schiapparelli, prenotazione obbligatoria alla cassa
della Festa della Montagna entro le ore 12 del 14/8/14,
a cura del personale dell’Osservatorio. (***)
venerdì 15 agosto
alle ore 11:00 - Santa Messa - Altare delle Tre Croci.
In memoria di tutti i caduti senza croce.
dalle ore 12:00 - Apertura STAND GASTRONOMICO
per l’intera giornata.
ore 8:30/10:00
Ritrovo
Piazza Repubblica (Varese)
ore 10:15
Termine iscrizioni e partenza per
giro cittadino
ore 11:30
Aperitivo offerto
dal Gruppo Alpini Varese
ore 13:00 circa
Arrivo previsto al Campo dei Fiori
e Pranzo alpino presso la “Festa
della montagna”
ore 15:00
Premiazione Motoadunata
Programma Moto
Programma “Festa della
TUTTI I GIORNI DELLA FESTA
IL SERVIZIO DI CUCINA CHIUDE ALLE ORE 23.00

sabato 26 luglio 2014

GRANDE EVENTO HIP HOP A MILANO




HIP HOP TV B-DAY PARTY
Torna l’unica grande festa dedicata all’hip hop made in Italy!

Protagonisti: BABY K, BASSI MAESTRO, CANEDA, CLUB DOGO

COEZ, DARGEN D'AMICO, DENNY LAHOME, EMIS KILLA, ENSI

FEDEZ, GEMITAIZ & MADMAN, GHEMON, MACHETE CREW

NITRO, NOYZ NARCOS, RAIGE, RAYDEN, ROCCIA MUSIC

ROCCO HUNT, SALMO, SHABLO, SHADE, TORMENTO

TWO FINGERZ, VACCA, VINCENZO DA VIA ANFOSSI, WEEDO



Attesi importanti SPECIAL GUEST per una serata piena di sorprese
BIGLIETTI disponibili in prevendita sul circuito TICKETONE



Dopo i SOLD OUT delle cinque passate edizioni, il 23 settembre torna per il terzo anno consecutivo al Mediolanum Forum di Assago (Milano) l’unica grande festa dedicata all'hip hop made in Italy: HIP HOP TV B-DAY PARTY. L'evento coinvolgerà come ogni anno i più importanti artisti del panorama italiano per festeggiare il sesto compleanno di HIP HOP TV, l'unica emittente televisiva dedicata alla “musica urban" in Italia (in onda solo su SKY canale 720). Una serata imperdibile per tutti gli appassionati del genere, con oltre 4 ore di musica non stop, rigorosamente hip hop!



Protagonisti della serata tutti gli artisti del momento, tra veterani e nuovi talenti del rap italiano: BABY K, BASSI MAESTRO, CANEDA, CLUB DOGO, COEZ, DARGEN D'AMICO, DENNY LAHOME, EMIS KILLA, ENSI, FEDEZ, GEMITAIZ & MADMAN, GHEMON, MACHETE CREW, NITRO, NOYZ NARCOS, RAIGE, RAYDEN, ROCCIA MUSIC, ROCCO HUNT, SALMO, SHABLO, SHADE, TORMENTO, TWO FINGERZ, VACCA, VINCENZO DA VIA ANFOSSI e WEEDO. Inoltre per il 23 settembre sono attesi nuovi importanti special guest per una serata ricca di sorprese!



INIZIO SHOW ORE 20.00 – APERTURA CANCELLI ORE 17.00



I biglietti per HIP HOP TV B-DAY PARTY sono disponibili sul circuito Ticketone a partire da 20,70 euro (esclusi diritti di prevendita – per info: www.ticketone.it). L’evento è presentato da Pepsi.

LA MUSICA DELLE STELLE AL FESTIVAL DEL CINEMA DI VENEZIA


Un connubio senza precedenti tra MUSICA e SCIENZA
approda al cinema: 
VITTORIO COSMA / GIANNI MAROCCOLO 
RICCARDO SINIGALLIA / MAX CASACCI
FIRMANO LA COLONNA SONORA DEI FILM

“Italy In A Day” di Gabriele Salvatores
“La Vita Oscena” di Renato De Maria

PRESENTATI ALLA PROSSIMA “MOSTRA INTERNAZIONALE DEL CINEMA DI VENEZIA”

Creatori di suono, divulgatori scientifici e sperimentatori, tutto questo sono i DEPRODUCERS, il collettivo artistico composto dai quattro produttori Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo, Riccardo Sinigallia e Max Casacci che, con il primo progetto discografico “Planetario”, hanno creato un connubio inedito tra musica e scienza.

I quattro musicisti e produttori, eccellenze indiscusse della scena musicale italiana, proseguono il loro sodalizio a nome DEPRODUCERS e firmano le colonne sonore originali di due film che verranno presentati alla prossima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, “Italy In A Day” di Gabriele Salvatores (presentato tra gli “Eventi Speciali”), e “La Vita Oscena” di Renato De Mia (in concorso nella sezione “Orizzonti”).

Inoltre, nella Sezione “Giornate degli Autori” figura (fuori concorso) il film “The Lack”, con la regia di Masbedo (Nicolò Massazza, Jacopo Bedogni), la cui colonna sonora è composta e realizzata da Vittorio Cosma e Gianni Maroccolo.

Continuano inoltre i live a carattere divulgativo dei DEPRODUCERS dove l’astrofisico Fabio Peri, affiancato da un tappeto sonoro eseguito dal vivo dal collettivo, illustra le meraviglie del cosmo e il mistero della sua nascita, le costellazioni e la loro mitologia, il rapporto tra l’Uomo e l’Infinito (con immagini ufficiali dell’ESA e visual). Prossimo appuntamento con Planetario Live il 13 agosto a Vulci (Montalto di Castro VT).


«Certe verità scientifiche sono poetiche quanto un testo di Bob Dylan»

(Vittorio Cosma)

mercoledì 16 luglio 2014

WOODinSTOCK A TERNATE PARCO BERRINI


Tra i protagonisti Skassakasta con Gianluigi Paragone

Un grande festival che unisce Musica, Arte e Sport contro la malattia di Parkinson.
Si tiene al Parco Berrini di Ternate - VA. WOODinSTOCK 2014 si svolgerà nei giorni 17, 18, 19 e 20 Luglio.
http://www.woodinstock.org/index.php

Giovedì 17 Luglio
a partire dalle 19.30 circa:

Simona Grasso e Paolo Anessi
Mississippi Juke Joint Combo
Delta
Renato Franchi e l'Orchestrina del Suonatore Jones
Chicken Mambo di Fabrizio Poggi
Skassakasta con Gianluigi Paragone
Venerdì 18 Luglio:
al mattino:

The Tac Tic Band
A partire dalle 20.00 circa:

Dirk Hamilton
Paolo Migone
Gigi Cifarelli con George Benson Big Band
Sabato 19 Luglio:
Musica già nel pomeriggio con diverse formazioni

Sul palco principale, dalle 20.00

Chatmon Brothers
Collettivo mazzulata
Robi Zonca
ELP Tribute Project
Andrea Braido
Domenica 20 Luglio:
A partire dalle 7.30 iscrizioni Run for Parkinson con inizio delle gare alle ore 9.00. Al termine della gara:

Vincenzo Cinotti WOODinSTOCK Superstars Ensemble
Alle 17, sul palco principale:

Parkinsubria Choir
A partire quindi dalle 20.00:

Jefferson Cleaners
The Hugs
JC Cinel
Joe Valeriano
Arianna Antinori

Tra i protagonisti Laura Crisci, folk singer al tempo stesso ironica, romantica e simpaticissima che porta con sé la sua valigia piena di storie “vere” e che resterà con noi per tutta la durata del festival con golose incursioni a sorpresa…

E poi, Dirk Hamilton! Il cantautore californiano è uno che non molla mai, lo dimostrano le decine di dischi e le migliaia di concerti in giro per il mondo che hanno caratterizzato la sua lunga carriera. La sua coerenza gli ha consentito di diventare un vero e proprio musicista di culto, con una schiera nutrita di fans fedelissimi ed irriducibili.

Per tutto il festival Bob Benjamin, discografico e fondatore della Light of Day foundation, un’icona della lotta al Parkinson d’oltre oceano, un vero e proprio esempio di come si possa costruire qualcosa di splendido nonostante le difficoltà della malattia…

Il modo di lottare contro il Parkinson accomuna Light of Day e WOODinSTOCK e mai come quest’anno la musica e l’arte come terapia saranno al centro del festival… Tra gli ospiti di quest’anno il Parkinsubria Choir diretto dal maestro Andrea Attucci e seguito dalla musicoterapeuta Fabiana Savi: la musica permette anche a chi soffre di questa malattia di liberare e far volare l’anima e il coro in questione, costituito da parkinsoniani aderenti ad As.P.I. Associazione Parkinson Insubria, ne è la dimostrazione!

Ma non solo musicoterapia! Avremo anche Grazia Giani con l’arteterapia e alcuni laboratori a cielo aperto di cui forniremo a breve ulteriori dettagli…

Se è vero che queste ultime sono iniziative destinate prevalentemente a chi soffre di Parkinson, c’è un modo concreto per dimostrare la propria solidarietà: partecipare alla Run for Parkinson, corsa non competitiva che si articolerà su 3 percorsi, rispettivamente da 12.5, 3 e 0.5 km per permettere a CHIUNQUE di partecipare, sia che si tratti di adulti, anziani o bambini. Tutte le informazioni sul sito.

http://www.facebook.com/events/428226073985010
http://www.woodinstock.org/festival-ed-eventi/woodinstock-2014/158-3-settimane-al-festival-alcune-novita

Skassakasta con Gianluigi Paragone
La band, (Luca Pedroni alla chitarra, Francesca Morandi al basso, Marco Mengoni alla batteria, Luca Fraula alle tastiere e Gianluigi Paragone voce e chitarra ritmica), offre esibizioni caleidoscopiche, appassionate e coinvolgenti, un’alternanza di musica italiana d'autore riarrangiata in chiave rock, brani originali e narrazioni di Gianluigi (sul contesto socio politico attuale), un continuum con il lavoro svolto durante l’anteprima nelle puntate del Talk show televisivo L’ultima Parola -RAI2- prima, e La Gabbia –LA7- ora. La band ha accompagnato artisti del calibro di: Edoardo Bennato, Eugenio Finardi, Enrico Ruggeri, Davide Van De Sfroos, Francesco Baccini, Beppe Carletti (Nomadi) e attualmente sta lavorando ad un progetto discografico con finalità sociali.

http://www.woodinstock.org/home/musicisti-e-artisti/144-skassakasta-con-luigi-paragone

mercoledì 2 luglio 2014

DOPO ROMA VASCO ALLA CONQUISTA DI MILANO






IL GRANDE VASCO ROSSI MITO DI TANTE GENERAZIONI SENZA NE SANTI NE EROI ARRIVA A MILANO DOPO AVER INFIAMMATO LO STADIO OLIMPICO PER 3 SERE CONSECUTIVE

Terzo concerto allo stadio Olimpico, Terzo sold out .
I tremila biglietti messi a disposizione all’ultimo, grazie alla concessione di una maggiore capienza del prato, sono stati bruciati in meno di 30 secondi.

In totale 173.000 fan arrivati da ogni parte d’Italia. Nessuno prima di lui (né artisti internazionali né nazionali) ha “osato” lo stadio Olimpico per tre sere consecutive.

Un evento di grande portata per la capitale.
A distanza di 25 anni, da quel luglio 1990 (Milano S.Siro e Roma Flaminio) Vasco batte ancora i Rolling Stones.

Ed è solo l’inizio! Il Live Kom’14 prosegue per Milano, 4 date consecutive – 4, 5, 9 e 10 Luglio - nel suo ormai storico “locale”, lo stadio S.Siro.

“Cambia – menti”
Testa rasata, giubbotto oro metallizzato, jeans e scarpe rigorosamente da tennis.
Così, spavaldo, si presenta sul palco il Vasco nuovo.
L’uomo dei cambiamenti oltre la “fine del millennio” sprigiona un’energia incredibile.
Concerto decisamente rock heavy oriented, lontano dal facile consenso.
Elettrizzante la partenza con “GLI SPARI SOPRA”.
All’interno della scaletta, con un senso ben preciso, il Kom(andante) trasmette l’evoluzione musicale, e non solo, che lo ha portato a essere quello che è oggi. Un duro.

Nel nuovo sound heavy oriented di Vasco, cambiamenti anche nella band:
accanto agli storici Stef Burns, alla chitarra, e Claudio Golinelli (Il Gallo), al basso, la sezione ritmica si completa con due new entry:
Vince Pastano, alla chitarra e Will Hunt, lo straordinario batterista preso in prestito dagli Evanescence.
Il resto della band, “la migliore al mondo”, sono tutti volti noti e stranoti:
Alberto Rocchetti alle tastiere, Frank Nemola alla tromba, Andrea Innesto (Cucchia) al sax e cori e, unica donna, Clara Moroni, la Ferrari del rock ai cori.

I biglietti di Vasco Rossi sono ora in vendita! Inizia il tour di Vasco Rossi (Il Blasco) e tu potrai assistervi! Non perdere questo fantastico concerto di Vasco Rossi: la prevendita è già cominciata! Su Ticketstarter puoi confrontare i prezzi per il concerto di Vasco Rossi e tanti altri concerti, e puoi acquistare subito i biglietti. I concerti di Vasco Rossi (Il Blasco) avranno luogo nella zona di: Milano, Roma, Torino, Livorno e Napoli. Tutti i prezzi elencati provengono da offerenti affidabili, mercati virtuali e agenzie da noi controllate, per darti la possibilità di acquistare online il tuo biglietto per il concerto di Vasco Rossi in tutta sicurezza. Anche quando altri siti danno il tutto esaurito, da noi trovi sempre un biglietto in vendita per il concerto di Vasco Rossi. I prezzi sul nostro sito vengono aggiornati diverse volte al giorno, ma se vuoi essere sicuro di aver ottenuto il prezzo migliore, clicca su tutti gli offerenti e otterrai gli ultimi prezzi.

http://www.ticketstarter.it/biglietti-vasco-rossi?gclid=CjgKEAjw286dBRDmwbLi8KP71GQSJAAOk4sjLNb4dAm4TkLdOxIh-gSyzuE8xZh90Rhqhww25CgU5PD_BwE

martedì 10 giugno 2014

MOSTRA IN GALLERIA BONELLI: AGOSTINO ARRIVABENE VESPERBILD


AGOSTINO ARRIVABENE VESPERBILD
a cura di Pietro C. Marani
Milano, Galleria Giovanni Bonelli
fino al 26 luglio 2014

Trasfigurazione, crepuscolo, rinascita sono i temi, di matrice classica ma riletti in chiave contemporanea, che caratterizzano i lavori più recenti di Agostino Arrivabene. Fino al 26 luglio li troviamo nella mostra personale Vesperbild – a cura di Pietro C. Marani – alla galleria Giovanni Bonelli di Milano: una sequenza di immagini e narrazioni tratte dal mondo mitologico e letterario che raffigurano le diverse fasi di un processo che, dal travaglio interiore e fisico, giunge al desiderio della guarigione attraverso il sogno o l'intervento divino con la trasmutazione in corpi nuovi.

Il progetto prende il nome dalle Vesperbilder (letteralmente, “immagini del vespro”), sculture nate in Germania nel XIV secolo che raffiguravano la Madonna con in grembo il corpo di Gesù morto. Le figure tedesche della Pietà sono spesso caratterizzate da accenti intensamente espressivi e patetici, soprattutto nella rappresentazione del corpo di Cristo che, attraverso la trasfigurazione della carne e del volto, diventava quasi deforme, incarnazione della sofferenza. Le Vesperbilder erano punto di unione tra due stadi estremi, fra la morte e la resurrezione, erano le immagini dell'attesa, icone di meditazione crepuscolare, anello che univa la notte al giorno e viceversa.
Le Vesperbilder contemporanee di Agostino Arrivabene riflettono soprattutto su questo concetto di passaggio, di soglia, di confine tra luce e ombra.

Nei dipinti sorge imponente un’attenzione compassionevole verso ciò che è mortale, fragile, malato.
L'opera intitolata Monatto dai muti campanelli, che si ispira al personaggio ovidiano di Ciparisso, ritrae un appestato che si trasforma in creatura vegetale. Come nel suo omologo mitico, il monatto piange un pianto senza requie, ma muto. Penseranno a piangerne il dolore le due prefiche mutanti, ispirate alle tavole anatomiche di Bernhard Siegfried Albinus, rispettivamente, secondo e terzo elemento del trittico.
Il polittico dedicato alla vicenda di Orfeo ed Euridice si concentra sul canto rituale attraverso il quale Orfeo tenta di recuperare l’amata dal regno dei morti. La mano frammentata della fanciulla e il suo piccolo volto in estasi, dislocati dal resto del corpo a formare ciascuno un elemento del trittico, diventano simbolo di supplica eterna.

Altre opere in mostra hanno una chiara origine nelle iconografie floreali di Bruegel: qui l’artista dà vita a creature arcimboldesche in cui le ombre divorano l’identità rivestita di soli fiori che divengono catalizzatori di pollini generativi.

Chiude la mostra un progetto eclettico in cui Arrivabene unisce pittura, scultura e oreficeria. Partendo dall’icona dei Dioscuri, l’artista fonde la loro identità in un nuovo mostro siamese le cui due teste sono cinte da strane corone ossee tratte dal mondo iconografico di Ernst Haeckel. Così fino a realizzare una micro scultura in materiali preziosi che diverranno gemelli da polso, realizzati dall’abilità del gioielliere Mirco Baroso chiamato da Arrivabene a dialogare con la sua opera.
Info al pubblico Galleria Giovanni Bonelli info@galleriagiovannibonelli.it – t. 02.87246945

Aspettando MICROCOSMI


Aspettando MICROCOSMI Comerio come Rio 14 giugno 2014 dalle ore 20.00
una serata di musica e sport a Villa Tatti
con il TAO LOVE BUS e i musicisti brasiliani dall’Orchestra di Via Padova
a mezzanotte, partita Italia – Inghilterra su maxi schermo sotto le stelle

Rimandati a settembre!
Quest’anno Microcosmi sarà il prossimo 12, 13, 14 settembre, ma prima abbiamo bisogno di voi: abbiamo lanciato una raccolta fondi che servirà a realizzare il Festival e a rendere la prossima edizione ancora più grande. Per questo, l’appuntamento è per sabato 14 giugno dalle ore 20.00 a Comerio in una serata di concerti e intrattenimento che culminerà con la proiezione a mezzanotte della prima partita dell’Italia ai Mondiali.
Comerio come Rio, tra musica e divertimento, il Paese diventa nuovamente palcoscenico della cultura per ospitare, a modo suo, i Mondiali di Calcio.
Nella splendida terrazza naturale del parco di Villa Tatti, acclamato dal pubblico durante la scorsa edizione di Microcosmi, tornerà a trovarci Tao Love Bus con le sue sonorità rock ‘n’ roll, a seguire la musica brasileira dei musicisti sudamericani dell’Orchestra di Via Padova e infine, la proiezione della partita sul maxi schermo.
Durante tutta la serata ci sarà lo stand gastronomico della Proloco di Comerio che si occuperà di non lasciarci affamati e assetati.
Tutto ciò che viene raccolto in questa serata, servirà a finanziare l’edizione di settembre e a dare l’opportunità, anche quest’anno, di far vivere 3 giorni di incontri, concerti, laboratori per adulti e per bambini, letture e spettacoli, in cui i protagonisti sono realtà locali e nazionali, in diretto contatto con il territorio.
La particolarità del festival, voluto fortemente dal Sindaco Silvio Aimetti e dal Direttore Artistico Vittorio Cosma, è quella di organizzare gli appuntamenti nelle piazze, nei cortili e nei giardini di Comerio, dove sarà possibile assistere a spettacoli di musica, letteratura, cinema, teatro, fotografia e danza.
Il Festival ha bisogno però di tutti voi per esistere e continuare a crescere.
Vi aspettiamo il 14 giugno a ComeRio!
Portate strumenti, percussioni e carabattole per trasformare la serata in una festa.
L’ingresso è gratuito.
www.microcosmi.net

VARESE FESTIVAL DEI MONDI 2014





Festival internazionale delle arti sceniche e figurative
C’è un uomo che cammina per le strade di Varese. Porta sulle spalle un grosso zaino, straripante di roba, eppure non tradisce alcuna espressione di stanchezza. Il suo volto ricorda da lontano quello del Maestro Gian Carlo Menotti, compositore e librettista che fra gli anni ‘50 e ‘70 del 1900 fu capace d’inventare il “Festival dei due mondi”, trasportando Spoleto nella Carolina del Sud e Charleston in Umbria. L’uomo si ferma, poggia a terra lo zaino e lo apre. Per un attimo s’intuisce, là dentro, un’immensa quantità di pura arte, che quell’uomo ha deciso di portare in alcuni fra i luoghi più incantevoli di Varese: Villa Recalcati, i Giardini Estensi, Villa Panza, Ville Ponti, il Teatro Santuccio, la Sala Montanari. Sveliamo subito la metafora: quell’uomo è il “Varese Festival dei Mondi”, una kermesse internazionale di arti sceniche e figurative che dal 20 al 30 giugno trascinerà Varese nel bel mezzo di un fiume di bellezza, coinvolgendo un centinaio di artisti provenienti da 4 continenti in una raffica di spettacoli d’ogni genere. Questa mattina, nella cornice di Palazzo Estensi Silvia Priori, Direttore artistico di “Teatro Blu” ha svelato nei dettagli il contenuto di quello zaino che è stato cucito in realtà nel 2011, quando nasceva Cadegliano Festival – Piccola Spoleto. Cadegliano, che nel luglio di cento anni prima aveva dato i natali a Menotti, oggi decide di passare la mano alla più grande Varese, per far sì che – anche in vista di Expo 2015 – le location più prestigiose del capoluogo possano accogliere dieci giorni di grandi spettacoli. Il Festival, ricco di artisti di enorme pregio internazionale, nasce dalla collaborazione di Teatro Blu con la Provincia di Varese, l’Agenzia del Turismo e il Comune di Varese. Abbraccerà tre aree tematiche: arte e cultura; sport; enogastronomia. Nell’idea di trasformare Varese, anche solo per pochi giorni, nella “Città celeste” che il Maestro Menotti amava sognare: un luogo in cui artisti di tutto il mondo e di ogni provenienza sociale e culturale potessero ritrovarsi in uno spazio privo di pregiudizi per esprimere il proprio talento.

Si parte venerdì 20 giugno, alle ore 18.30 a villa Recalcati con l’ Apertura del Festival in cui Varese e Cadegliano si uniranno in una sorta di gemellaggio artico, unite dalla splendida musica del Maestro Gian Carlo Menotti; alle ore 21 Eugenio Bennato, insieme a Silvia Priori ( qui nella veste di attrice) e a Roberto Gerbolès accompagnati dalla loro orchestra, presenteranno il coinvolgente spettacolo-concerto “Sur”, in prima assoluta. Da qui in poi è una biglia colorata che corre veloce sul classico piano inclinato: il 21 giugno ancora Bennato presenterà (ore 18, Villa Ponti) il libro “Ninco Nanco deve morire”; poi, alle 21, i giardini di Villa Recalcati ospiteranno le incredibili evoluzioni degli acrobati africani di Asante Kenya, che si esibiranno nell’Acrobatic Dance Show.

Domenica 22 giugno (ore 18, Ville Ponti) sarà il turno del celebre regista e drammaturgo torinese Gabriele Vacis, con “Libera nos”. E ancora (ore 21, Villa Recalcati) l’Orchestra di Via Padova, 19 musicisti e un direttore d’orchestra provenienti da 9 diversi paesi di 3 continenti, nel concerto di musiche da tutto il mondo.

Giusto il tempo di tirare il fiato, perché venerdì 27 giugno (ore 16, Villa Panza) Lucilla Giagnoni e Silvia Priori illumineranno (è proprio il caso di dirlo) la scena con “E luce fu!”, un Trattato sulla luce – Dalla Genesi alla Divina Commedia attraverso una visione personale. Poche ore più tardi, alle 21, Villa Recalcati ospiterà il grande coreografo britannico Lindsay Kemp in un’altra nuova creazione: “Kemp Dances” , uno spettacolo di teatro danza dell’ inimitabile gran maestro dell’ onirico e dell’ entertainment: magia pura!


Sabato 28 (ore 18, Villa Recalcati) sarà la volta di Daniele Finzi Pasca – autore, regista, coreografo, che nel 1989 fondò con Silvia Priori Teatro Blu – e ora cofondatore della Comp. Finzi Pasca presenterà il “Teatro della Carezza”. Toccherà invece allo splendido set dei Giardini Estensi l’onore di ospitare alle ore 19.45 “Hell Screen”, spettacolo del regista giapponese Kuniaki Ida, in prima assoluta.

Domenica 29 (ore 18, Villa Recalcati), infine, la presentazione del libro “La danza di Diana” (a cura di Donatella Ferrara) ci fornirà l’occasione di incontrare Diana Ferrara, grande Etoile del Teatro Opera di Roma con oltre 50 anni di grandi spettacoli nel proprio artistic background. E sempre Villa Recalcati ospiterà alle 19.45 un’ altra nuova creazione: lo spettacolo di danza “Dolce Pinocchio” dell’Astra Roma Ballet.

Tutto questo, in realtà, non è che una parte di ciò che contiene il meraviglioso zaino di quell’uomo immaginario che sta camminando pian piano per le vie della città, preparandosi per il proprio turno.

Sono ancora aperte le iscrizioni ai seminari di teatro di Gabriele Vacis ( 20 – 21 – 22 giugno) e di Kuniaki Ida ( 27 – 28 – 29 giugno). Accanto agli stages di teatro ecco i workshop di tango argentino a cura di Tango Social Club e Somsart di Varese. Grande spazio è dedicato alle dimostrazioni, prima degli spettacoli serali, di alcune delle più note delegazioni sportive: Comitato Italiano Paralimpico, Polha Varese, Federazione Italiana di Twirling, Federazione Ginnastica d’ Italia, Federazione italiana di Vela, Federazione Italiana Gioco Calcio, Federazione Italiana Danza Sportiva, Canottieri Varese, Federazione Ciclistica Italiana, Federazione Italiana di Judo, lotta Karate, Arti Marziali, Hockey Varese, Federazione Italiana di Scherma, Delta Club Laveno, Automobile Club Italiano, Federazione Italiana di Golf.

Uno spazio di eccezione sarà dato alle prestigiose esposizioni d’arte di Robert Irwin e James Turrel “ Aisthesis” All’ origine delle sensazioni” in Villa Panza e ai festeggiamenti di 70 anni di attività del Maestro Luigi Bello che esporrà le sua Antologica in Villa Recalcati. Ma Varese Festival dei Mondi è tanto altro! Per l’ area Enogastronomica ospiterà in Villa Recalcati domenica 22 ore 10.30 “ Dieta sostenibile e benessere: per noi e per il pianeta” a cura di Slow Food Varese e domenica 29 ore 10.30 Arte e Alimentazione – laboratori per bambini e adulti a cura di Thuja Lab A.P.S. Spettacoli, stages, conferenze, proiezioni, esposizioni, degustazioni, laboratori per adulti e bambini e molto altro, il Festival dei Mondi si prepara a raccontare l’Arte, pura e semplice, approdata delicatamente nella splendida Varese per mettere in luce le sue straordinarie bellezze. Quell’Arte che, come disse un giorno proprio il Maestro Menotti, non è altro che un dono, ed è la dimostrazione dell’ esistenza di Dio.

Un particolare ringraziamento va a tutte le Istituzioni, ed in particolare alla Provincia di Varese, all’ Agenzia del Turismo, al Comune di Varese, alla Camera di Commercio e alla Fondazione Comunitaria del Varesotto. Ringraziamo di cuore i proprietari e i gestori delle meravigliose location che ospiteranno il Festival, gli sponsor e tutte le associazioni del territorio che hanno contribuito alla felice realizzazione di Varese Festival dei Mondi.

Tutti gli eventi del Festival sono a ingresso gratuito (esposizioni a Villa Panza a pagamento)

martedì 3 giugno 2014

IL FUTURO VA DI CORSA



Allontanatevi dal computer con l’applicazione Helly Hansen 
The Gone On My Catwalk, la nuova applicazione è finalmente disponibile per essere scaricata su iPhone e Android

OSLO, Norvegia - L’aria aperta è la passerella preferita di Helly Hansen. Di conseguenza gli atleti, i professionisti dell’outdoor e gli entusiasti del weekend tra la natura i modelli che sfilano.
La nuova applicazione di Helly Hansen, “The Gone on My Catwalk”, premia chi la usa incentivandoli a spendere più tempo nelle loro “passerelle” e meno tempo al computer, più tempo sulle dalle coste ventose in barca a vela o allenandosi all’aria aperta.
L’applicazione Gone On My Catwalk documenta quanto tempo gli appassionati di outdoor passano facendo attività all’aria aperta e li premia.

“Le collezioni Helly Hansen sono sempre state pensate per coloro che vogliono godersi la vita all’aria aperta”. dice Erik Burbank, Vice President Global Marketing Helly Hansen. L’applicazione The Gone on My Catwalk è un modo divertente per dare un ulteriore incentivo a stare all’aperto e incoraggia chi la usa a condividere con gli altri la propria esperienza con entusiasmo. E’ chiaro che lo scopo è di interagire e cercare di convincere sempre più persone a godersi la vita all’aria aperta e a farlo sempre più spesso, lasciando la scrivania e il computer per immergersi nella natura”.

Ogni settimana la giuria di Helly Hansen visionerà le foto delle “catwalk” mandate dagli utenti e premierà la foto migliore con un dono. Numerose altre sfide saranno organizzate localmente, sia in Nord America che in Europa, così come verrà premiato chi raggiungerà le 20 ore all’aperto. Dopo che gli utenti avranno raggiunto questo traguardo, l’App continuerà a documentare il tempo speso all’aria aperta e a mandare messaggi di incoraggiamento ogni volta che sta per iniziare una nuova competizione in cui si deve raggiungere una certa distanza o superare un record personale.
L’applicazione The Gone On My Catwalk è (finalmente) disponibile sia su iTunes per Apple che su Play Store di Android.

Per ulteriori informazioni, visitate il sito www.hellyhansen.com