martedì 27 gennaio 2015

CHAGALL E LA SENSIBILITA' DELL'ARTE A MILANO



Chagall: l'arte è uno stato d'animo
dal 4 al 28 febbraio 2015
inaugurazione martedì 3 febbraio, ore 18.30

La galleria Deodato Arte è lieta di annunciare la mostra Chagall: l'arte è uno stato d'animo, che comprende 60 opere grafiche, in esposizione dal 4 al 28 febbraio, sulla scia delle mostre milanesi al Palazzo Reale e al Museo Diocesano.
Le incisioni raccontano l’universo dell’artista e percorrono gli aspetti spirituali, fantastici e legati alla realtà, attraverso l’inconfondibile impatto cromatico e il dinamico segno grafico che contraddistinguono l’arte di Marc Chagall.
Si tratta di litografie e incisioni tutte pubblicate su catalogo appartenenti al vasto corpus di opere grafiche realizzate durante tutto il corso della sua carriera artistica, oltre ad acqueforti e litografie a corredo di importanti libri, illustrati dall’artista, fra cui La Bible (la Bibbia), tavole cui si dedicò con passione a partire dagli anni trenta, Daphnis et Chloé (Dafni e Cloe), le Mauvais Sujet, Le Cirque, Derriere le mirroir.
Fra le tavole che illustrano la Bibbia ricordiamo David à la Harpe (1956), David et Bethseb (1956), Moise (1956), dallo stile drammatico e potente, che ricondussero l’artista nell’origine ebraica della propria spiritualità.
Un’ambientazione bucolica e mediterranea, in cui è fedelmente riprodotta l’atmosfera della favola, sono le illustrazioni per il testo ellenistico “Daphnis et Chloé” realizzate dal 1952 dove a colori accesi si alternano tonalità delicatissime. Ne sono esempio le litografie Enlèvement de Chloé, Le Jugement de Chloé, Hymenée datate 1961.
Di forte impatto sono le litografie Bonjour sur Paris (1952), Couple et Poissons (1967), L’equilibriste (1967) dai toni evocativi e dal forte lirismo pittorico che mettono in luce la sottile linea tra la forza della realtà e la magia del sogno.

Chagall, uno degli artisti più importanti del secolo scorso, seppur si sia avvicinato a molte avanguardie ha sempre codificato un linguaggio artistico personale. Surrealismo, cubismo, fauvismo, religione e tradizione ebraica russa sono alcuni degli elementi che emergono di volta in volta dalle opere in mostra, appartenenti ad un vasto arco temporale, e presentano il caleidoscopico mondo interiore dell’artista accanto all’evoluzione del suo immaginario fantastico.

In mostra gli appassionati di Chagall possono esaudire il desiderio di possedere un’opera autentica a partire da 300 euro a 40.000 euro, di cui una trentina sotto i 1.000 euro.

Deodato Arte
Deodato Arte è una galleria d'arte contemporanea con sedi a Milano, Hong Kong e Brusino Arsizio (CH). Fondata nel 2010, Deodato Arte vanta una grande collezione di opere di artisti contemporanei e di artisti storicizzati. Dal 2013 la galleria, oltre a seguire mostre e progetti
interni, si concentra sulla partecipazione a fiere nazionali e internazionali, soprattutto in Asia, dove è presente con una sede di rappresentanza.

Coordinate mostra
Titolo Chagall: l'arte è uno stato d'animo
Sede Deodato Arte, via Pisacane 36 - Milano
Date 4 - 28 febbraio 2015
Inaugurazione martedì 3 febbraio, ore 18.30
Orari dal lunedì al venerdì ore 10-19 orario continuato / sabato 10-13 e 15-19
Info pubblico 02-39521618 - galleria@deodato-arte.it 

lunedì 26 gennaio 2015

LUCA MACIACCHINI E LE STORIE DI CONFINE IN UN CD


LUCA MACIACCHINI E LE STORIE DI CONFINE IN UN CD

Storie di finanzieri e contrabbandieri al confine tra Porto Ceresio e la Svizzera: il nuovo spettacolo con Luca Maciacchini

Il cd “Quando eravamo quasi nemici” del cantautore varesino, prodotto da Giacomo Morandi Editore e Sonitus Edizioni, liberamente ispirato a un libro, diventa teatro canzone, in prima nazionale, il 6 febbraio alle 21.30 al Caffè Teatro di Verghera di Samarate (Va)

Sono gli Anni Settanta, al confine con la Svizzera. Siamo a Porto Ceresio e un finanziere è impegnato a pattugliare per evitare che i contrabbandieri riescano a trasportare i loro preziosi carichi, inventando sempre nuovi stratagemmi. Una storia che il finanziere in pensione Sergio Scipioni aveva raccontato nel libro “Caini e spalloni”. Una storia che parlava di legge, ma anche di amicizie nate in qualche modo tra due gruppi che si fronteggiavano.
“Quando eravamo quasi nemici” diventa ora uno spettacolo di teatro canzone, in collaborazione tra la Giacomo Morandi Editore e la Sonitus Edizioni; è liberamente tratto da quel libro, partendo dal cd che ha lo stesso titolo dello spettacolo e che il cantautore varesino Luca Maciacchini ha composto nell’estate scorsa.
Debutterà venerdì 6 febbraio alle 21.30 allo storico Caffè Teatro di Verghera di Samarate, su produzione Markhor Teatro e Piccolo Teatro Pratico, in un perfetto equilibrio tra canzone e narrazione per riportare in quel clima, in quegli anni, in quei rapporti tra persone che operavano su due fronti opposti, ma tra i quali c’era rispetto. Senza che chi lavorava per far rispettare la legge si ergesse a giudice nei confronti di chi, invece, la legge la frodava. E la frodava spesso non per scelta, ma per necessità.
Un monologo tra racconti e teatro canzone sul modello a cui Maciacchini ci ha abituati e di cui è uno dei principali interpreti a livello nazionale. Dello stesso Maciacchini le canzoni, mentre i testi sono di Giacomo Morandi, Alessandro Grosso, Mirko Carchen e Davide Colavini, che ne cura anche la regia.

Quando eravamo quasi nemici
Venerdì 6 febbraio 2015, Caffè Teatro Verghera di Samarate (Va), via Indipendenza 10, ore 21.30
Info e prenotazioni: 0331 22.80.79; www.caffeteatro.it

domenica 11 gennaio 2015

IL PRESTITO

ANTONIO CATANIA e GIANLUCA RAMAZZOTTI in IL PRESTITO
TEATRO UCC VARESE
VENERDì 16 GENNAIO 2015 ORE 21

LA CONTEMPORANEA srl
diretta da FIORAVANTE COZZAGLIO
E ARTU’ Diretta da GIANLUCA RAMAZZOTTI
In collaborazione con il FESTIVAL DI BORGIO VEREZZI

Una commedia di Jordi Galceran
Versione italiana di Pino Tierno
REGIA DI GIAMPIERO SOLARI
Scene Alessandro Chiti; Costumi Maria Grazia Santonocito; Disegno luci Stefano Lattavo; Direzione tecnica Stefano Orsini; Un progetto teatrale di Gianluca Ramazzotti

La nuova, graffiante e attualissima commedia di Jordi Galceran, è attualmente in scena con uno strepitoso successo di pubblico e critica.Dopo il successo di “Se devi dire una bugia dilla ancora più grossa” che ha fatto registrare il tutto esaurito per due stagioni consecutive, Antonio Catania e Gianluca Ramazzotti si incontrano nuovamente sui nostri palcoscenici per dare vita ad un duo esplosivo in un susseguirsi di risate e colpi di scena su di un tema, quello della crisi mondiale, su cui Galceran ci fa sorridere, ma anche riflettere sul valore che diamo ai soldi e agli esseri umani in un momento difficile come quello che tutto il mondo sta attraversando.
Si parte da una situazione abituale e molto frequente in questo periodo: un uomo che cerca, in maniera onesta, di ottenere da una filiale bancaria un piccolo prestito, assolutamente necessario per andare avanti con la sua vita..... 


http://www.teatrodivarese.org/spettacolo/il-prestito-con-antonio-catania-e-gianluca-ramazzotti/

lunedì 5 gennaio 2015

CIAO PINO

UN ALTRO TALENTO VOLA VIA 
Un grande talento ci lascia, ancora una volta il pensiero va a un artista unico nel suo genere che rimarrà in eterno nel nostro cuore con le sue canzoni. La retorica si spreca in questi casi, personalmente ricordo molti momenti della mia vita con le sue canzoni, belli e brutti, ai tempi del vinile i suoi dischi li consumavo nello stereo, per vederlo e sopratutto sentirlo cantare mi sono inoltrato in un piccolo paese della Calabria ai piedi dell'Aspromonte, circa 30 fa, ora non c'è più ma il suo talento è davvero eterno. Una volta mi hanno detto che soffriva di cuore ma si curava con la passione per la musica, sapeva già cosa rischiava ogni concerto, la fonte un grande fan molto attendibile, se così fosse onore all'uomo e al suo coraggio di non avere mai mollato fino alla fine. Ciao Pino.
A.M.



http://www.tgcom24.mediaset.it/spettacolo/2014/notizia/pino-daniele-festa-esplosiva-tra-duetti-e-tanta-musica-per-nero-a-meta-_2065547.shtml