sabato 31 ottobre 2015

GLOCALNEWS APPUNTAMENTI PER TUTTI NUTRIZIONE E AMBIENTE TRA I TEMI GUIDA

Da Expo a Glocalnews, nutrizione e ambiente fra i temi guida
del quarto festival del giornalismo digitale a Varese

 Dal 19 al 22 novembre torna a Varese, il Festival del giornalismo digitale locale  organizzato da Varesenews; quattro giorni di incontri, workshop, confronti, barcamp su cultura digitale, comunicazione, mondo social e attualità con protagonisti di alto profilo del mondo del giornalismo e della comunicazione

 Un ideale passaggio di testimone con Expo: la quarta edizione di Glocalnews si apre giovedì19 novembre in Camera di Commercio a Varese nel segno della grande kermesse milanese con l’incontro “Da Expo non si torna indietro. Carta di Milano, innovazione e area metropolitana”. All’incontro, cui prenderanno parte, fra gli altri, il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina e il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, si discuteràdell'ereditàlasciata dall’esposizione universale. Piùche un bilancio sulla grande kermesse, quindi, si proveràa prospettare un’agenda che parta dai “lasciti immateriali”di Expo Milano 2015 per rispondere alla sfida lanciata dalla manifestazione stessa; garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del pianeta e dei suoi equilibri. La presenza dell’argomento cibo in Glocalnews si riaggancia all’impostazione dell’iniziativa “141 tour”, che Varesenews, quest’anno, ha centrato sugli aspetti della gastronomia, del turismo e della cultura.

In allegato foto in bassa di un incontro dell'edizione 2014 di Glocal; per scaricare file in alta cliccare sul seguente link:
http://www.eoipso.it/include/comunicati/getfile.cfm?file_ID=2022

«La quarta edizione èun traguardo importante –dice Marco Giovannelli, il direttore di Varesenews.it, organizzatore del Festival–: perchéci permette anche di vedere quale evoluzioni ci sono state dal 2012 a oggi. Glocal conferma la nostra intuizione anche nel nome scelto. Èun termine sempre piùutilizzato perchéconiuga il locale con il globale e sappiamo quanto questo caratterizzi questa fase storica. Inoltre stiamo allargando gli ambiti territoriali proponendo momenti specializzati su specifiche tematiche. Varese resta centrale per fare il punto dello stato del giornalismo locale e al tempo stesso per vivere un vero momento di formazione».

  Nella sua quattro giorni il Festival presenta un programma ricco di protagonisti di alto profilo del mondo del giornalismo e della comunicazione. Fra le grandi firme del giornalismo da ricordare Roberto Barnabò, direttore dei giornali locali del Gruppo L’Espresso, Massimo Russo, vice direttore La Stampa, Dario Di Vico, Luca de Biase e  Luca Sofri, oltre ai presidenti dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia e della Toscana, Gabriele Dossena e Carlo Bartoli. Per media e comunicazione sono da citare Simona Panseri, Direttore Comunicazione e Public Affairs per il sud Europa di Google, Luca Colombo, country manager Facebook Italia e Anna Masera, responsabile comunicazione Camera dei Deputati. Negli altri appuntamenti in calendario (http://www.festivalglocal.it/programma-2015/) da ricordare le presenze di Giorgio Gori sindaco di Bergamo, di Aldo Bonomi direttore Aaster, di Pietro Modiano presidente Sea, di Massimiliano Tarantino, segretario della Fondazione Feltrinelli. Di sicuro interesse e divertimento la serata di giovedì19 novembre in Ville Ponti con lo scontro fra i due collettivi di satira piùseguiti d’Italia, Spinoza e Lercio; la tenzone fra realtàe fantasia saràarbitrata da Sarah Jane Ranieri, voce di Radio Deejay.

Glocalnews, nel 2014, ha registrato 8mila presenze ai cinquanta appuntamenti, il liveblog dell'evento èstato seguito da 3.000 utenti unici per 35mila minuti di coinvolgimento; la diretta èstata trasmessa da oltre 80 testate locali e nazionali. 14.000 i tweet generati, 2.400 le foto su Instagram con l'hashtag del festival.

 Anche per questa edizione, le iniziative saranno aperte a tutti, operatori del settore e non; i workshop riconosciuti dall’Ordine nazionale dei giornalisti offriranno crediti per assolvere all’obbligo formativo previsto dalla normativa. Gli incontri approfondiranno sia contenuti specifici  sia strumenti di utilitàe interesse generale: dall’etica all’uso dei social network (Instagram per raccontare e informare dai territori; lo storytelling con Google Advanced Search; smartphone e data visualization per il giornalismo “mobile”, Twitter e sport). Un incontro saràdedicato alle principali novitàe alle tendenze che coinvolgono il mondo dell’informazione e dei giornalismi digitali provenienti dalla Online News Association (ONA) Conference di Los Angeles.

Punto fermo del Festival il momento dedicato ai piùgiovani, BlogLab, il laboratorio di giornalismo digitale e gara a squadre tra blogger alla caccia di scoop, che nell’ultima edizione ha visto la partecipazione di 120 ragazzi.


Glocalnews, realizzato anche con la collaborazione di Ona Italia, Anso, Lsdi, Digit e con il Consiglio regionale della Regione Lombardia e il Comune di Varese, saràambientato nel centro cittadino varesino tra Camera di Commercio, Teatrino Santuccio, Salone Estense, Ville Ponti e Villa Panza, patrimonio del Fondo Ambiente Italiano.

SUCCESSO DI PRESENZE AL PADIGLIONE ITALIA PER EXPO 2015


Padiglione Italia: le cifre del successo


“Con la mostra dell’Identità Italiana e l’Albero della Vita l’Italia, ha davvero fatto goal”, dichiara Diana Bracco, Commissario Generale di Padiglione Italia e Presidente Expo 2015 SpA. “Il nostro Albero è diventato un’icona mondiale. Una grandiosa costruzione simbolo del ritrovato Orgoglio italiano. Con i suoi giochi di luci, acqua e con le sue straordinarie musiche italiane ha incantato ed emozionato capi di Stato, Presidenti, Principi e Regine di ogni continente”.
Il successo di Padiglione Italia è testimoniato dagli stessi numeri che parlano chiaro: oltre 2 milioni di persone hanno visitato la mostra “La Casa dell’Identità Italiana” a Palazzo Italia. Oltre 14 milioni hanno assistito agli spettacoli dell’Albero della Vita, ideato da Marco Balich e realizzato da Orgoglio Brescia con il contributo di Pirelli e Coldiretti, e passeggiato tra le bellezze del Cardo alla scoperta delle esposizioni delle grandi eccellenze italiane. L’Albero è stato l'elemento più fotografato di Expo con più di 250 mila scatti su Instagram.

Altri numeri confermano poi lo straordinario successo italiano all’Esposizione: 266 le alte cariche istituzionali italiane e straniere che hanno visitato Palazzo Italia. Di questi 60 Capi di Stato e di Governo; 16 mila incontri B2B, 50 business forum, 400 tavoli tematici settoriali, 3.500 aziende italiane iscritte alla piattaforma EBM (Expo Business Matching), promossa da Camera di Commercio di Milano, Promos, Fiera Milano, Expo 2015 e PWC, nata per sviluppare le relazioni business con altri Paesi del mondo. Diverse missioni incoming provenienti da 6 Paesi e più di 500 meeting grazie al progetto ICE “Expo is now” in collaborazione con Conferenza delle Regioni e Confindustria. “L’Expo ha funzionato anche come una gigantesca piattaforma per i rapporti business” – commenta Diana Bracco. “Siamo stati davvero un motore che ha ridato fiducia alla gente. È stata una grande soddisfazione leggere sui giornali che le esportazioni dell’agroalimentare italiano sono in netta crescita e che Fondo Monetario Internazionale e Bankitalia certificano che l’Italia è tornata a crescere”.

I territori, protagonisti della Mostra “La Casa dell’Identità italiana, sono diventati il centro del dibattito di Expo. Nel corso dei sei mesi, Padiglione Italia ha approfondito la ricerca e il dibattito sull’identità italiana, tracciando una fotografia aggiornata in occasione di Expo. 8 eventi coordinati da Fondazione Censis e Consorzio Aaster centrati sui temi della legacy e del territorio, del rapporto degli italiani con il cibo e sull'evoluzione delle filiere dell'agricoltura.

Grazie alle piazzette e agli spazi a rotazione dislocati lungo il Cardo, che hanno visto il protagonismo di 29 tra Regioni, territori, associazioni e imprese, i visitatori di tutto il mondo hanno intrapreso un viaggio alla scoperta del patrimonio artistico e culturale del territorio, un percorso alla ricerca del ricco patrimonio di eccellenze turistiche ed enogastronomiche che da sempre rende l’Italia unica agli occhi del mondo.

Un altro grande record di Padiglione Italia sono stati gli eventi. Oltre 4 mila incontri e convegni organizzati da Padiglione Italia e dai suoi partner nel corso del semestre espositivo. Un palinsesto che ha saputo scandagliare tutti gli aspetti legati alla nutrizione e alla sostenibilità e che ha costruito le basi di una riflessione sullo sviluppo del Pianeta. Tra questi spiccano quelli scientifici del Vivaio Ricerca realizzato da Padiglione Italia in collaborazione con il CNR e la CRUI. 47 tra eventi e convegni internazionali che hanno coinvolto 694 relatori, 5.610 partecipanti, 309 collaborazioni tra enti promotori, patrocinanti e sponsor.

Con Vivaio Scuola, Padiglione Italia ha contribuito a rendere l’Expo uno dei più importanti momenti educativi della storia del nostro Paese. Nei 184 giorni di Expo sono stati protagonisti a Palazzo Italia 15 mila studenti, 2 mila insegnanti, 700 scuole. Un lavoro imponente che diventerà un e-book che verrà inviato a tutti gli istituti italiani.

300 le start up coinvolte nel Vivaio delle Idee, il progetto in collaborazione con Mipaaf, Ministero dell’Ambiente e Fondazione ItaliaCamp. Oltre 190 le start up protagoniste dei 3 appuntamenti settimanali che hanno messo in contatto i migliori progetti con investitori e business angels. 4 Opportunity Day, le giornate di incontro startup – investitori, a cui hanno partecipato 26 startup.


Grandi protagoniste di questa Expo sono state le donne. Nello spazio Me and We - Women for Expo si sono tenuti 109 eventi dedicati a loro: 38 a cura del Ministero della Salute, 29 correlati al bando Progetti per le donne, 7 iniziative nell’ambito delle Women’s Weeks, in collaborazione con Women for Expo, 25 mostre allestite, di cui 24 esposizioni sui progetti che hanno vinto il bando Progetti per le donne e una mostra temporanea straordinaria (Moods of an Indian Wedding).

WEEK END A VARESE

sabato 31 ottobre

dalle 13.00 alle 19.00
Giardini Estensi
via Sacco
Zucche Felici
Corsa podistica non competitiva
Corsa podistica non competitiva aperta a ragazzi frequentanti l'ultimo anno delle scuole secondarie di primo grado di Varese e Provincia.
La manifestazione, oltre a quello di creare un momento di socializzazione tra adolescenti attraverso l'attività ludico sportiva, si pone come obbiettivo la divulgazione dell'importanza delle attività sportive e dei benefici di una corretta alimentazione per la propria salute. Parteciperanno all'evento la fondazione Giacomo Ascoli Onlus, attiva nella sensibilizzazione degli argomenti citati, con l'allestimento di uno spazio dedicato all'informazione medico-sportiva, nonché l'Asd Ciechi, Vharese con l'h e altre diverse società sportive del territorio che presenteranno le loro attività nei corner loro dedicati dislocati nei giardini Estensi.
Organizzato da Enaip Varese in collaborazione con UsAcli e Asd Varese Runner.
Per maggiori informazioni: www.enaiplombardia.it

dalle 15.00 alle 17.00
Sede Coordinamento Volontariato Varesino
via Maspero, 20
“Come ti posso aiutare”
Coordinamento Volontariato Varesino
Incontri di in-formazione per accompagnatori/assistenti dei malati di Alzheimer, Parkinson, malattie oncologiche.
Partecipazione libera previa iscrizione a: coordcom@tin.it
Per maggiori informazioni: www.cvv.varese.it

dalle ore 15.00 alle 17.15
Castello di Masnago
Via Cola di Rienzo, 42
Little Wizard
Storytelling + lab in english
Di Kazuno Kohara
Ascolto attivo + laboratorio creativo per bambini dai 4 agli 11 anni
ore 15.00 – 16.00: 7 – 11 anni, ore 16.15 – 17.15: 4 – 6 anni
Costo 10 euro(9 euro fino a 6 anni)
Ingresso gratuito primo accompagnatore – ingresso ridotto 2 euro altri
Prenotazione obbligatoria
Per maggiori informazioni: www.varesecultura.it , Castello tel.0332 820409 – Uff. didattica tel.0332  255473

dalle 15.00 alle 17.30
Salone Estense
Via Sacco, 3
Dolcetti, scherzetti, streghette e maghetti
Un pomeriggio per streghette e maghetti con tanti giochi e tanti scherzetti…
Dalle 15.00 alle 16.30 Trucca streghette e trucca maghetti, animazione teatrale e gioco della pignata. A cura dell’Associazione in Drao con Clarissa Pari
Dalle 16.30 alle 17.30 Spettacolo di burattini “Briciole”. A cura dell’Associazione Arteatro di Enrico Colombo
Ingresso gratuito
Per maggiori informazioni: www.arteatrovarese.it  

ore 20.00
Istituto Alberghiero De Filippi
via Brambilla, 15
Analisi di un delitto
Indovina chi viene a cena?
 I punti di vista delle forze dell’ordine e dello scrittore giornalista. Partecipa il colonnello dei Carabinieri Roberto Riccardi. Ogni serata della rassegna prevede la quota di 25 euro a persona(20 euro per i soci). Possibilità di associarsi in loco.
Prenotazioni: tel. 0332 238004
Per maggiori informazioni: letrecuriose@gmail.com, www.facebook/lecuriose   

 ore 21.00
Teatro di Varese
piazza della Repubblica
Camera con svista(Suite Surrender)
2^Rassegna di teatro “Amate”
Presentato dalla Compagnia Effetti Collaterali
Di Michael McKeever. Regia di Laura Botter
Per maggiori informazioni: www.teatrodivarese.it

fino a domenica 1° novembre
piazza Montegrappa
Trentino in piazza
Enogastronomia, artigianato e turismo di una terra vocata all’ospitalità
Orari: giovedì 14.30 – 19.30
da venerdì a domenica 9.30 – 19.30

domenica 1 novembre

dalle 10.00 alle 16.00
Giardini Estensi
via Sacco, 5
Apertura rifugi antiaerei
Centro Speleologico Prealpino e Archeologistics    
Giornata aperta di visite guidate ai rifugi antiaerei di Varese: un’occasione unica per esplorare l’incredibile Varese sotterranea misconosciuta persino a tanti residenti.
Solitamente chiusi al pubblico, i rifugi antiaerei – costruiti al di sotto della motta che costituisce la parte più alta dei Giardini estensi in previsione di bombardamenti nel corso della Seconda Guerra Mondiale – saranno percorsi con luci e caschetto per i circa 150 metri della loro lunghezza. Luogo di indubbio fascino, la visita offrirà anche spunti di riflessione sui temi della guerra, delle sue ripercussioni sulla popolazione civile e della conservazione dei luoghi come memoria di un passato molto prossimo e da non dimenticare. Nel corso della giornata di apertura sarà possibile anche visionare alcuni materiali appartenenti a collezioni private di cimeli del primo e secondo conflitto mondiale.
La visita guidata è a offerta libera (contributo consigliato euro 2 a persona).
Prenotazione obbligatoria
Per maggiori informazioni: www.archeologistics.it

Programma celebrazioni “4 novembre 1918 – 2015”
Domenica 1° novembre
ore 10.45 Ritrovo al Cimitero di Belforte
ore 11.00 Celebrazione S. Messa davanti al Sacrario dei Caduti
ore 11.45 Onore ai Caduti

ore 17.00,
Teatro Sociale di Luino, Via XXV aprile 13, Luino (Va)
Daniel Pennac Premio Chiara alla Carriera intervistato da Fabio Gambaro
interprete Rita Ianniciello
conduce Claudia Donadoni
Per aver saputo diffondere con le sue opere la passione per la lettura e l’immagine di un mondo aperto, multietnico, solidale, in cui tutti noi vorremmo abitare. Un mondo in cui ironia e tragedia si incontrano in maniera felice.

ore 21 
Teatro Ucc - Piazza Repubblica
La Compagnia di Luino presenta
La leggenda di Black Rock Island
Un musical di Francesco Castelli e Marco Crivaro
Uno spettacolo comico musicale con personaggi divertenti, pirati non convenzionali e atmosfere emozionanti.

domenica 25 ottobre 2015

IL GRANDE UGO TOGNAZZI RIVIVE IN TV

UN GRANDISSIMO ARTISTA INDIMENTICABILE, LA SUA CARRIERA E' STATA UNA VERA SCUOLA DEL CABARET, DEL CINEMA E DEL VARIETA'. TANTE INIZIATIVE PER RICORDARLO TRA CUI PREMIUM CINEMA CHE RICORDA UGO TOGNAZZI A 25 ANNI DALLA SCOMPARSA CON UNA MARATONA DI FILM



IL SITO UFFICIALE: http://www.ugotognazzi.com/

PREMIUM CINEMA, MARTEDI’ 27 OTTOBRE, DALLE ORE 15.00

Premium Cinema ricorda il grande Ugo Tognazzi in occasione dei 25 anni della scomparsa martedì 27 ottobre con una maratona di film in onda a partire dalle ore 15.00.

Tra i film in cartellone, si parte con “Le piacevoli notti” (1966), film a episodi basato su alcune delle 75 novelle di Giovanni Francesco Straparola. Accanto a Tognazzi, che interpreta Uguccione dei Tornaquinci, emergono Vittorio Gassman e gina Lollobrigida.

Ne “La Grande Abbuffata” (1973) di Marco Ferreri quattro uomini stanchi della vita decidono di suicidarsi chiudendosi in una casa nei dintorni di Parigi mangiando fino alla morte. Il primo protagonista presentato è Ugo (Tognazzi), proprietario del ristorante "Le Biscuit a Soup" e grande chef, deciso a suicidarsi probabilmente anche a causa delle numerose incomprensioni con la moglie. Michel Piccoli e Marcello Mastroianni fanno da comprimari di lusso.


Ne “L’anatra all’arancia” (1975) di Luciano Salce, Tognazzi è al centro di un gioco di coppie e di equivoci dove il suo talento gioca a rimpiattino con quello di Monica Vitti.

LA BIOGRAFIA: http://www.ugotognazzi.com/biografia.htm

LA NUOVA STAGIONE DEL SOCIALE DI BUSTO


Diciannove spettacoli e due saggi di recitazione compongono il cartellone della sala di piazza Plebiscito per la stagione 2015/2016. Due i progetti artistici che formano l’offerta culturale della struttura bustese per i prossimi mesi: la «Stagione Produzioni», ideata dall’associazione culturale «Educarte» sotto l’egida del Comune di Busto Arsizio, e la
«Stagione Varietà», inserita nel circuito «VareseinScena», realizzato dall’associazione Teatro stabile dell’Insubria con il contributo economico della Fondazione comunitaria del Varesotto onlus…

Dal cabaret al balletto classico, dall’one man show comico alla favola per bambini, dalla danza acrobatica allo spettacolo di impegno civile, dal live show alla commedia brillante: è un percorso tra generi scenici differenti a caratterizzare la nuova stagione serale del teatro Sociale di Busto Arsizio, la prima senza Delia Cajelli, per oltre quarant’anni anima e
direttore artistico della storica sala cittadina.

Diciannove spettacoli e due saggi di recitazione, distribuiti nell’arco di sette mesi (da sabato 7 novembre 2015 a venerdì 27 maggio 2016), compongono il programma, nato dalla fusione di due differenti progetti artistici che hanno visto all’opera l’associazione culturale «Educarte», presieduta da Simone Menato, e l’associazione «Teatro Stabile
dell’Insubria», guidata da Filippo De Sanctis, direttore dell’UCC Teatro di Varese.

Ne è nato un cartellone, realizzato sotto l’egida della Fondazione comunitaria del Varesotto onlus (proprietaria della sala bustese dall’estate 2014) e del Comune di Busto Arsizio, capace di accontentare i gusti di un pubblico eterogeneo grazie alla combinazione di spettacoli “pop”, che vedranno calcare le assi del palcoscenico bustese volti noti del
piccolo schermo e conosciute compagnie di giro, con appuntamenti più «di nicchia», tesi a valorizzare le realtà produttive presenti sul territorio della provincia di Varese.

DALLA MANNINO A PUCCI: UNDICI APPUNTAMENTI DA «VARIETÀ»

Grande novità nella programmazione della sala di piazza Plebiscito è la «Stagione Varietà», inserita nel circuito provinciale «VareseinScena», realizzato dall’associazione culturale Teatro stabile dell’Insubria con il contributo economico della Fondazione comunitaria del Varesotto onlus.

Undici gli appuntamenti in agenda, che avranno per protagonisti personaggi conosciuti anche da chi non è solito frequentare i teatri come Teresa Mannino, Cesare Cadeo e Andrea Pucci, che presenteranno rispettivamente gli spettacoli «Sono nata il ventitré» (sabato 28 novembre 2015, alle ore 21), «Il venditore di sogni» (sabato 16 aprile 2016,
ore 21) e «C’è sempre e solo da ridere» (sabato 7 maggio 2016, ore 21), tutti all’insegna della comicità leggera e del puro divertimento. La spensieratezza farà da filo rosso anche in «Caveman» (martedì 15 dicembre 2015, ore 21), one man show comico con Maurizio Colombi, per la regia di Teo Teocoli, che affronta con ironia le dinamiche di coppia sin
dalla preistoria, «mostrando al pubblico -si legge nella presentazione- come non si sia poi cambiati tanto nonostante i millenni». Prima attrice della «Stagione Varietà», insieme con il cabaret, sarà la danza. Quattro appuntamenti all’insegna dell’arte coreutica attendono, infatti, il pubblico bustese tra dicembre e aprile. Si inizierà con «Around. Urban Dance
Generation» (venerdì 18 dicembre 2015, ore 21), che vedrà in scena la crew dei Mnai’s. Spazio, quindi, agli spettacoli «In_evolution. Il racconto acrobatico più emozionante della tua vita» (venerdì 22 gennaio 2016, ore 21) con la compagnia «Liberi di…Physical Theatre», «Carmen» (domenica 7 febbraio 2016, ore 17) con il Balletto di Milano, e «An Irish Night»(sabato 9 aprile 2016, ore 21) con il gruppo bustocco dei Gens D’Ys e le sue danze irlandesi. Completano il programma della «Stagione Varietà» lo spettacolo «Rocky Horror Concert Live» (sabato 5 marzo 2016, ore 21), «un’esperienza collettiva -affermano gli organizzatori- nel segno della divertente trasgressione», e due riletture in chiave moderna,musicale e scanzonata di altrettanti capolavori della letteratura italiana, entrambi proposti da Sold Out Srl. Si tratta degli spettacoli «I promessi sposi show» (venerdì 26 febbraio 2016, ore 21 – replica alle ore 10 per le scuole) e «La Divina Commedia – Dante’s musical» (venerdì 11 marzo 2016, ore 21 – replica alle ore 10 per le scuole).

«PRODUZIONI», DIECI EVENTI NEL SEGNO DELLA CONTINUITÀ

Guarda, invece, al cammino tracciato da Delia Cajelli la «Stagione Produzioni», ideata dall'associazione culturale «Educarte» sotto l’egida del Comune di Busto Arsizio e in sinergia con alcune delle principali realtà produttive e culturali presenti sul territorio della provincia di Varese: l’Icma – Istituto cinematografico «Michelangelo Antonioni»,
l’associazione «Verba manent» di Marina De Juli, il «Centro arte danza» di Olgiate Olona e il coro «Amici della musica» di Busto Arsizio con il maestro Pieralberto Pizzolotto. «Radici e ali – Scrivendo il futuro con i colori del passato» è il titolo scelto per questa rassegna, composta da otto spettacoli e due saggi di recitazione che fanno propri quell’attenzione alla formazione dei più giovani e alla valenza educativa e sociale del teatro che ha caratterizzato fino alla fine il lavoro della regista bustese, scomparsa lo scorso aprile dopo aver combattuto, con grande dignità e forza,contro il male che l’aveva colpita.
Ad aprire il programma saranno due appuntamenti con Marina De Juli, autrice, regista e attrice di grande esperienza e capacità che ha iniziato la propria carriera artistica con Delia Cajelli e che ha lavorato per anni con due grandi interpreti del teatro italiano quali Franca Rame e Dario Fo, dei quali è considerata artisticamente un’erede. Si tratta
dello spettacolo «Faber… né per denaro, né per il cielo» (sabato 7 novembre 2015, alle ore 21), un raffinato omaggio alla poesia in musica di Fabrizio De Andrè, e della favola «La vera storia di Fortunello» (domenica 6 dicembre 2015, alle ore 16.30), che racconterà ai bambini, ma anche ai loro genitori, la vera vita di un attore e il «dietro le quinte» del mondo teatrale attraverso gli occhi di un gatto.
Seguiranno, quindi, due spettacoli di danza, che avranno entrambi come loro unica tappa in provincia di Varese il teatro Sociale di Busto Arsizio: la seconda edizione di «Natale,lirico incanto» (sabato 19 dicembre 2015, ore 21) e il balletto «Lo schiaccianoci»(mercoledì 6 gennaio 2016, ore 20.30), che per il quinto anno consecutivo porterà in città,
grazie alla preziosa collaborazione della Fondazione teatro lirico siciliano di Siracusa, il
«Ballet of Moscow».
Non mancherà nel cartellone di «Educarte» il tradizionale appuntamento con la Giornata internazionale della memoria, che vedrà in scena lo spettacolo «Se questo è un uomo»(mercoledì 27 gennaio 2016, ore 21 – replica per le scuole alle ore
10.15), tratto dall’omonimo romanzo di Primo Levi, proposto nella riduzione scenica e nell’allestimento registico ideato da Delia Cajelli nel 1997 e rappresentato negli ultimi diciotto anni in numerosi auditorium e teatri del nord Italia. Gli attori di «Educarte» saranno ancora sotto i riflettori della sala di piazza Plebiscito con gli atti unici «L’uomo dal fiore in bocca - La patente» di Luigi Pirandello (mercoledì 6 aprile 2016, ore 21 - replica per le scuole alle ore 10.15), nei quali vengono trattati argomenti cari allo scrittore siciliano quali il senso di ineluttabile incomunicabilità tra gli individui, la struggente consapevolezza della finitudine dell’esistenza umana e il tema della maschera sociale forzatamente imposta.

Anche ICMAttori si confronterà con il genio dell’autore agrigentino grazie alla commedia metateatrale «CecèFUORISCENA»(sabato 2 aprile 2016, ore 21 – replica per le scuole venerdì 1° aprile 2016, alle ore 10), una rivisitazione del celebre atto unico pirandelliano, per l’adattamento scenico e la regia di Andrea W. Castellanza e Nicola Tosi. La compagnia nata in seno all’istituto cinematografico «Michelangelo Antonioni»sarà, inoltre, protagonista nella stagione serale del teatro Sociale di Busto Arsizio con la commedia brillante «La strana coppia (tutta al femminile)» (venerdì 19 febbraio 2016,ore 21 – replica per le scuole alle ore 9.30), ispirata al lavoro teatrale del drammaturgo americano Neil Simon, portato
sul grande schermo da Walter Matthau e Jack Lemmon.

Chiudono il cartellone della «Stagione Produzioni» i saggi dei corsi «Il metodo» (sabato 21 maggio 2016, ore 21) e «Attori in erba» (venerdì 27 maggio 2016, ore 20.30). Ma l’associazione culturale «Educarte» ha in programma anche altri due eventi per il nuovo anno: la rassegna «Note di danza» (domenica 10 aprile 2016, ore 21), a cura del Cad di
Olgiate Olona e con le migliori realtà coreutiche del territorio, e la serata di gala «Dedicato a Delia» (domenica 17 aprile 2016, ore 21), proposta in occasione della giornata di intitolazione del teatro Sociale di Busto Arsizio alla regista bustese.

Per informazioni sui costi dei biglietti, sugli abbonamenti e sugli orari di apertura del botteghino è possibile consultare il sito internet www.teatrosociale.it.

VA SUL PALCO COME PARTECIPARE

Va sul Palco 2015
ritorna il concorso musicale nazionale per band emergenti firmato Notturno Giovani
https://www.facebook.com/vasulpalco

Il Comune di Varese e la Cooperativa Sociale NATURArt in collaborazione con la casa discografica Ghost Records e  il Centro di Formazione Musicale di Barasso (VA) indicono la nona edizione di Va sul Palco,concorso musicale dedicato a band emergenti, solisti e progetti musicali con repertorio originale del territorio nazionale e del Canton Ticino. L’iniziativa rientra all’interno del progetto Notturno Giovani, promosso dall’assessorato a Famiglia, Persona e Università del Comune di Varese ed è parte del network culturale Convergenze,quest’ultimo realizzato grazie al contributo di Fondazione Cariplo e con il sostegno di Coop Lombardia.
Il concorso offrirà ai concorrenti selezionati la possibilità di esibirsi dal vivo davanti a qualificati esponenti del settore musicale e a professionisti della discografia italiana. Sono ammessi a partecipare al concorso tutti gli artisti nati tra 1 gennaio 1980 e il 31 dicembre 1998, residenti o domiciliati in Italia e nel Canton Ticino, che invieranno alla direzione artistica tre brani interpretati da loro stessi, purché siano autori o coautori delle canzoni stesse.
 “Notturno Giovani – dichiara l’assessore a Persona, Famiglia e Università Enrico Angelini - è un progetto caro all’Assessorato per le sue molteplici anime: un progetto di prevenzione e di partecipazione dei giovani della città, un’occasione per le band per realizzare concretamente le proprie aspirazioni musicali e una vetrina nazionale per Varese. E’ dunque una buona notizia l’uscita del bando di Va sul Palco 2015”.


COME PARTECIPARE
La modulistica necessaria per partecipare è disponibile online sui seguenti siti:www.notturnogiovani.com;www.notturnogiovani.wordpress.com; www.comune.varese.it; www.cooperativanaturart.com.
La richiesta di iscrizione deve pervenire via e-mail all’indirizzo notturnogiovani@gmail.comentro il 15 novembre 2015. Il concorso si svolgerà alle Cantine Coopuf  di via De Cristoforis  n. 5, 21100 a Varese nelle seguenti date: 12 dicembre 2015, 19 dicembre 2015, 9 gennaio 2016, 16 gennaio 2016, 6 febbraio 2016. La lineup delle serate eliminatorie verrà stabilita dall’organizzazione.

PREMI IN PALIO
-   Premio della giuria tecnica: produzione di un album e relativa promozione su scala nazionale.
-   Premio della giuria giovani: registrazione di un singolo e relativa promozione.
-   Premio della giuria popolare: 250 euro da utilizzare in un negozio di strumenti musicali.
-   Menzione “Muzi Kult”: intervista per la rivista Muzi Kult per la band con maggiore attitudine al social, inteso sia come utilizzo dei social network che come “sociale” per tematiche e percorso.
-   Menzione101% Rugby Varese”:assegnata dall’associazione Rugby Varese alla band che reputerà più adatta ad esibirsi all'edizione 2016 della Festa del Rugby Varese.
-   Menzione “Varesenews-Glocal”: questa menzione verrà assegnata dal quotidiano on line Varesenews alla band “più glocal”, ovvero al gruppo che riesce a valorizzare identità, tradizioni e realtà locali all’interno dell’orizzonte della globalizzazione, attraverso i propri testi, la propria musica, etc. La band avrà l’occasione di esibirsi all’interno di “Anche Io. Varesenews in festa”.


Per informazioni rivolgersi a:
tel. Comune di Varese (Ufficio Progetti) 0332-255061,  Cooperativa Naturart:  392-9610911 / 377-1774561

TRA COLORI DI NOVEMBRE DELL'ARLECCHINO UNA GRANDE SERATA LIVE ANNI '80


PROGRAMMA SPETTACOLI Novembre 2015
L’ARLECCHINO SHOW BAR

Via Papa Innocenzo 37 21040 Vedano Olona VA Tel 0332-400125


DOM 01/11     
DAVIDE BUFFOLI e la sua personale visione del rock’n’roll…

Davide BuffoliLead - Vocals & Guitars
Fede Zocchi - Guitars
Efrem Bonfiglio - Guitars
Gioele Bonfiglio - Bass
Chris Airoldi - Drums & Percussions
Dal loro sito:
Davide Buffoli è un rocker della provincia varesina; accanto a un talento non comune come chitarrista unisce una visione personale del suono rock che ce lo fa individuare come uno dei più validi musicisti in circolazione dalle nostre parti. Dalla sua ha una miscela di riff di chitarre, eclettici scenari musicali, belle melodie e grandi accordi rock, in più lui sa come scrivere ottime canzoni, e ciò non è poco...

Il suo è un rock autentico, intriso d’energia, che coniuga sentori pop e che si ritrova in tasca impronte delle radici; un classico ed entusiasmante suono rock che sa essere moderno e che colora la melodia di cento sfumature nella sua ricerca pop’n’roll; accattivante e abrasivo nell’esprimere quel vigore che scuote la schiena con iniezioni di vitalità e ti fa alzare danzando dalla sedia.

Davide Buffoli vanta un curriculum di tutto rispetto, una gavetta sudata e macinata sui palchi sera dopo sera; portando in giro un rock gagliardo e convincente, con canzoni proprie per nulla banali e reinventando cover di qualità che nelle sue mani assumono la sua personalità.

Nel corso della sua carriera ha avuto modo di dividere il palco con una miriade di musicisti tra i quali possiamo citare Davide Van De-Sfroos, Elliott Murphy, Tom Russell, Say Zuzu, Chris Barron (Spin Doctors), Greg Trooper, Sarah Lee Guthrie, Gang, Paolo Bonfanti, Fabio Treves, Butch Hancock, Massimo Priviero e molti altri.

PRICES” è il suo secondo album e arriva dopo qualche anno dal valido “SCREAMIN’ LIKE A CHILD” e partecipazioni a qualche compilation; la scelta di aspettare tutto questo tempo nonostante la pressione degli addetti ai lavori e la richiesta dei fans è frutto della sua scelta di voler offrire un prodotto di estrema qualità e a tal proposito dichiara: “come tanti avrei potuto andare una o due volte l’anno in studio e nella filosofia del - buona la prima - metter giù un po’ di brani e ricavarci ogni volta un cd, ma poi io vi avrei trovato cento difetti o qualcosa di mancante… Un disco è per sempre: una volta che l’hai pubblicato non puoi cambiarlo, resterà così com’è. Proprio per questo voglio che un mio cd suoni al meglio, sia nella costruzione e nell’elaborazione degli arrangiamenti, sia nella qualità dei suoni e del fronte sonoro. In “PRICES” ho voluto far si che tutte le sfumature sonore e tutti gli strumenti avessero un loro timbro e una loro precisa collocazione; è stata una fatica molto impegnativa sia come produzione sia come arrangiamenti. Nonostante i limitati mezzi economici disponibili ritengo di aver fatto un buon lavoro e qualitativamente penso che suoni decisamente bene; poi, come sempre, la parola và a chi lo vorrà ascoltare...”

Per quanto ci riguarda “PRICES” è un davvero bel disco rock, potrete trovarvi dentro brillantezze alla Tom Petty o frecce pop che richiamano Counting Crows, Gin Blossoms, Vertical Horizon, ma anche John Mellencamp, il miglior Ryan Adams e i Traveling Wilburys, i Black Crowes, i Wilco e John Fogerty o chi volete voi…quello che salta fuori sono canzoni originali, tracks con spina dorsale, un rock attuale e suonato con la “spinta” giusta. Rock ancorato alle radici, ma con scioltezze pop che guardano alla contemporaneità. Un album vivo e palpitante, tracimante work of blood & hope; un CD tutto da godere, dannatamente intrigante ed esaltante…un disco di valore, destinato a durare.”
Claudio Giuliani (Buscadero - Mescalina.it

Ore 21,30

Mar 3, 10, 17, 24 /11
TORNEO DI KARAOKE
Al via il Torneo di Karaoke a cura di BAFFO MUSIC – iscrizioni aperte-
Ore 21,30
Free entry

Mer 4, 11, 18, 25 /11
FACCIAMO JAM SESSION
Tutti i mercoledì palco allestito e disponibile a chiunque abbia voglia di suonare...
Banco bar con ottime birre e cocktail e MENU’ PIZZA A 10 Euro fino alle 21:30.
FREE ENTRY
INIZIO JAM ORE 21,30


 Ven 6/11
PUNKCAKES
COVER ROCK BAND
Con la partecipazione dei GORILLAS FOOTBALL AMERICANO VARESE
Ore 22,30 Free entry




Sab 7/11

JOLLY BLU – TRIBUTO A 883 E MAX PEZZALI
L'OTTIMO TRIBUTO DELLA BAND MILANESE A MAX PEZZALI E 883 , UN'IRRESISTIBILE SHOW IN CUI SARA' IMPOSSIBILE NON BALLARE E CANTARE!
Gabriele Impiombato: voce
Andrea Milan: chitarra & cori
Paolo Campus: basso & cori
Marco Pasquale: tastiere & cori
Matteo Maselli: batteria & sequenze
I Jolly Blu si formano nel 2010, uniti dall'idea di omaggiare i più grandi successi degli 883 e di Max Pezzali.
La formazione cambia più elementi e trova il suo equilibrio rodandosi in qualsiasi tipo di situazione: Feste della Birra, Pub, Discoteche, Oratori, Bar & Feste Private.
Nel marzo 2014, con l'arrivo del nuovo frontman Gabriele e grazie alla sua straordinaria somiglianza vocale con Max Pezzali, la band cambia decisamente registro e inizia a godere di un'enorme popolarità che li porta a spaziare fra le regioni d'Italia.
Ad oggi, quello che attrae maggiormente il pubblico ad uno show dei Jolly Blu è la grande energia che si sprigiona sul palco e l'intrattenimento che regna sovrano per tutta la durata del concerto; persino in versione acustica la gente non può fare a meno di partecipare ballando e cantando a squarciagola gli inni generazionali con cui è cresciuta e che qui sente riproposti fedelmente e appassionatamente

ORE 22,30 FREE ENTRY


Dom 8/11
BURLESQUE con le BILK ‘N’ SMILE
In “BURLESQUE E FANTASIA” CARTONI ANIMATI E FIABE PER FARVI SOGNARE

Spettacolo Ore 21,30
Consumazione + spettacolo 10,00 Euro
Possibilità di cenare dalle ore 20,00
Consigliata la prenotazione




Ven 13/11    
UK NIGHT PARTY
Musica dal vivo e dj set rigorosamente BRITISH
(Maggiori informazioni tra pochi giorni)
Ore 22,30
Sab 14/11
ANANSI
+ SWAN + DJ SET

DAL SITO DI ANANSI:
Stefano Bannò alias Anansi nasce a Trento nel 1989 da genitori siciliani. Fin dall’infanzia, dimostra un’inclinazione naturale verso la musica e in particolare verso la composizione. Dal suo primo contatto con la musica all’eta’ di 9 anni, impara gradualmente a suonare chitarra, basso e percussioni e all’età di 13 anni comincia a cimentarsi nella composizione dei suoi primi pezzi originali.

Due anni dopo fonda i Buffalo Soldiers e inizia a esibirsi in live inizialmente in tutto il Trentino - Alto Adige e poi in tutto il Nord Italia. Nel 2006 si trasferisce in Irlanda, dove scopre nuovi aspetti della sua musica e della sua vita artistica. Mentre frequenta l’ultimo anno di scuola superiore ed ha ancora 17 anni, suona in un pub di Carlow ogni lunedì sera per guadagnarsi qualche soldo, fingendo di essere maggiorenne. Durante la sua permanenza all’estero, suona nelle strade di Londra, Dublino, Galway e Kilkenny, sempre in viaggio con uno zaino e una chitarra.
Si trova in Irlanda quando sceglie il suo pseudonimo Anansi e la sua scelta è confermata da uno strano sogno sui ragni. Anansi è infatti una creatura della mitologia afro-caraibica descritta come un ragno che può assumere qualsiasi sembianza desideri. All’apparenza piccolo e debole, riesce sempre ingannare i suoi nemici con la sua proverbiale astuzia, mai con la violenza.
Si esibisce con il cantautore Joe Cleere e si unisce alla band reggae di Kilkenny Ghost Town. Suona in giro per il sud-est d’Irlanda e registra il suo primo album solista. Tra agosto e ottobre 2008 Anansi collabora con l’etichetta indipendente tedesca Big Belly Records e scrive il pezzo “Love me or leave me alone”, la sua prima uscita ufficiale.
In giugno 2009 esce il suo primo album solista “Anansi” con Distar Records. Si esibisce nell’estate 2009 al Calabash Club di Berlino con Fire Foundation e I-Shence e a festival come il “Rototom Sunsplash”, “Rafanass 2009” (in apertura a Anthony B), “Wintersplash 2010” e “MI AMI ANCORA”.
In luglio 2009 entra nella band ROY PACI & ARETUSKA, la più famosa reggae/ska/patchanka band italiana, come MC/Vocalist e si esibisce in tutta Europa, suonando a importanti festival come Nuke Festival (Wiesen, Austria), Das Fest (Karlsruhe, Germania), Le Nuits Du Sud (Vence, Francia), Musica del Mondo (Isola d’Elba, Italia), Demofest (Lamezia Terme, Italia), La Mar de Musicas (Cartagena, Spagna), Fiesta de Santiago (Santiago de Compostela, Spagna), Salento Summer Festival (Lecce, Italia), Etnafest (Catania, Italia), Negro Festival (Salerno, Italia).
In ottobre 2009 suona con Roy Paci & Aretuska a New York e nel New Jersey.
Nel maggio 2010 esce “Latinista” di Roy Paci & Aretuska, in cui Anansi affianca il musicista siciliano come co-interprete e co-autore. Durante il rispettivo tour promozionale “Mundo Tour”, la band fa tappa in molte cità italiane in occasione di eventi molto importanti, come il “Primo Maggio” di Roma, il “Womad Festival” a Palermo e gli MTV Days a Torino.
In ottobre 2010, insieme agli Aretuska, Anansi partecipa a HitWeek, durante la quale ha modo di esibirsi nei celebri club “Le Poisson Rouge” di New York City ed “El Rey Theatre” di Los Angeles, dividendo il palco con Negrita ed Apres La Classe.
Nel 2011 Anansi partecipa al 61° Festival di Sanremo nella sezioni giovani con il brano “Il sole dentro” contenuto nel suo secondo album di inediti “Tornasole” uscito per Atlantic/Warner Music e ricco di diverse collaborazioni fra cui Frankie Hi-NRG, Bunna degli Africa Unite e gli amici Bastard Sons Of Dioniso.
Durante la primavera-estate 2011 parte il “Tornasole Tour”, durante il quale Anansi, accompagnato dalla sua band (formata allora dal batterista dei Negrita Cristiano Dalla Pellegrina, l’ex Aretuska Marco Calabrese alle tastiere e i componenti storici Tomas Pincigher alla chitarra e Stefano Anderle al basso), si esibisce in tutta Italia e ha il grande onore di partecipare insieme agli amici Bastard Sons Of Dioniso alle aperture dei concerti di Robert Plant e Ben Harper a Milano e Roma.
Nel novembre 2011 partecipa insieme ad altre band trentine a una tournée di 6 date in tre stati del Sud del Brasile. Nell’aprile 2012 il brano “Never Trust A Woman”, scritto, composto e interamente suonato da Anansi, viene inserito all’interno della colonna sonora del film “Poker Generation”.

A tre anni dall’uscita di “Tornasole”, Anansi torna l’11 aprile 2014 con il singolo “Inshallah”. Nel brano si è avvalso della collaborazione del celebre rapper e cantautore Ghemon. L’album omonimo, la cui uscita è prevista per il 22 aprile per Believe Digital, è stato concepito, scritto, composto e quasi interamente suonato da Anansi sotto la supervisione del maestro Fio Zanotti. L’album è frutto di una profonda elaborazione personale, un viaggio nell’anima rinnovata di Anansi che, attraverso diversi generi della black music e qualche incursione nel pop, ripercorre le tappe della propria maturazione artistica e umana.


ORE 22,30
Dom 15/11

NASSSO
NASSO
Nassso con tre esse è già conosciuto come bassista di Sette40, Ronnie Jones, Julia St.Louis, Sammy Cray, Litoranea,I Resti del Carlone, Miss Patterson, ecc. ecc. 
Dalle ironiche cover di musica italiana agli arrangiamenti 'fusion', dal jazz al soul,
il suo modo di suonare sempre frizzante e mai banale è una garanzia.    
Stavolta, però, non suona, ce le canta!
Ha sempre abbozzato canzoni, spunti musicali, testi.
Idee venute fuori tra un sound check e l’altro, dal panettiere, in posta o facendo colazione. Storie quotidiane raccontate a modo suo.
Negli anni li ha conservati,  ed un paio d’anni fa, su insistenza di alcuni amici e colleghi, ha “messo a fuoco” e concretizzato il suo essere “cantautore”.
Ha quindi realizzato 2 video ed una trentina di canzoni,  alcune delle quali raccolte nei 2 cd “Canzoni” e “Cinque Bozze”.
Domenica 15 Giugno sul palco dell’Arlecchino è accompagnato da una eccezionale band di 8 musicisti. 
Una serata divertente con musica d'autore tutta da gustare.
E’ possibile prenotare allo 0332 400125

Nassso Voce
Irene Antonazzo Cori
Francesco Cascino Cori
Angelo Corvino Batteria
Dino Pantaleo Basso
Franco Calvi Piano
Marco Colli Tastiere
Fabrizio Gagliardi Chitarra
Tarcisio Olgiati Sax

INGRESSO 5,00 EURO
ORE 21,30


Ven 20/11
E.T.eam BAND
GRANDE PARTY ANNI '80 CON UNA STREPITOSA BAND LIVE PER CANTARE E DIVERTIRSI ALL NIGHT LONG!!
Ore 22,30 Free entry


Sab 21/11
ROCK THERAPY
La nuova formazione della conosciuta band varesina:
Carlo Baggiolini - The Voice
Angelo Licco - Guitar
Vera Berloso - Bass guitar
Lucio Angoli – Drums

I Rock Therapy sono una band di musicisti adrenalinici con numerose esperienze live alle spalle, in grado di trasmettere voglia di saltare e ballare grazie ad un repertorio per tutti i gusti.
Il progetto è ambizioso ma entusiasmante: proporre un Live Show di cover completamente riarrangiate, riprendere successi del passato e del presente di ogni genere (pop, rock, dance) e rivisitarli in chiave rock contemporaneo, con arrangiamenti stravolgenti che danno alla Band un’identità unica nel parco delle Cover Band.
Ottime sonorità, fantasia musicale, impasti vocali efficaci e tanto divertimento sono gli ingredienti principali dei concerti dei Rock Therapy, ormai conosciuti in tutta la provincia di Varese e lanciati verso mete più lontane
ORE 22,30
Free entry


Dom 22/11   
NaGa
“Una chitarra, un basso, una batteria e una voce.
Ma anche una città, degli autobus, dei parchi, del cemento e dei fiumi.
Degli innamorati che si riscaldano con il calore dei loro corpi.
Degli psicopatici che gridano contro la loro immagine allo specchio.
Dei computer che sono fatti della stessa sabbia con cui è fatto un deserto.
Dei naufraghi che festeggiano brindando la loro lenta fine.
I Naga non sono solo questo, ma se non ci fosse questo, i Naga non sarebbero così”
Lela Cortesi - Voce
Claudio Flaminio - Chitarre
Marco Parano - Batteria
Roberto Dragonetti - basso


Ore 21,30
Ingresso 5,00 Euro
Ven 27/11    
FLOWER – 70s PARTY
FLOWER PARTY non è la solita festa flower power! È un omaggio ad un'epoca indimenticabile della musica e della cultura, quella a cavallo degli anni '60 e '70, che ha da allora in poi appassionato intere generazioni, diventando di culto e senza tempo. Il fulcro di tutta un'epoca e' diventato l'ormai mitico festival di Woodstock, la 3 giorni di pace e musica che e' entrata universalmente nel nostro immaginario ed icona di una controcultura che nutriva sogni di libertà, pace ed eguaglianza nel nome della musica e dell'arte.
Sarete circondati da scenografie psichedeliche, piume, narghilè e vi avvolgeremo nell'atmosfera di un'epoca irripetibile, fatta di amore e musica che rivivrà per una notte.

Ore 22,30

Sab 28/11  
NATURAL BORN KILLER
I Natural Born Killers nascono tra le province di Varese e Milano nell’autunno 2009,
ponendosi come obbiettivo la realizzazione di un progetto musicale di grande impatto.
Tra il 2009 e il 2012 sono tra le realtà più attive nelle proposte Live della Lombardia,
le molte esibizioni permettono alla band di trovare un feeling unico e di costruire show
potenti ed energici, condividendo il palco anche con artisti di calibro nazionale ed internazionale.
In seguito, il gruppo intensifica la fase di scrittura per trovare il proprio sound e dare spazio alla propria
creatività. Il genere scelto è un misto tra progressive e heavy Rock, caratterizzato da melodie di pura adrenalina e liriche graffianti marcate dalla voce di Helena, front-woman della band.

Unhandled Exception” è il primo Ep in uscita ad Ottobre 2015.

HELENA -voice
CRISTIANO -bass
ALEX-guitar / backing vocals
CHRIS-guitar / backing vocals
NICOLA – drums

Ore 22,30 Free entry

https://www.facebook.com/larlecchino.showbar?fref=ts