lunedì 30 maggio 2016

TERRA E LAGHI : IL TEATRO ABBRACCIA LE ALPI A VARESE LA CARMEN A VILLA RECALCATI


TERRA e LAGHI
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI TEATRO
NELL’ INSUBRIA E NELLA MACROREGIONE ALPINA

IDEAZIONE, DIREZIONE ARTISTICA E ORGANIZZATIVA: SILVIA PRIORI
CAPOFILA ISTITUZIONALE: REGIONE LOMBARDIA

Dal 1° giugno al 31 ottobre 2016
70 spettacoli in 50 Comuni della Macroregione Alpina
250 artisti da tutto il mondo
un network internazionale di circa 100 Enti pubblici e privati
25.000 spettatori stimati

Patrocinato e promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Lombardia, Regione Piemonte, Regio Insubrica, Fondazione Cariplo, Fondazione Comunitaria del Varesotto, Provincia di Varese, Provincia di Como, Provincia di Verbano Cusio Ossola, Provincia di Lecco, Provincia di Novara, dalla Repubblica del Canton Ticino e da 50 Comuni dell’Insubria.

Conferma e rafforza la sua vocazione internazionale il festival 'Terra e Laghi', rassegna che da quest'anno traguarda i confini della Regione Insubrica ed entra a pieno titolo nella Macroregione Alpina (Eusalp). L'iniziativa, promossa e coordinata da Teatro Blu di Varese, con capofila istituzionale Regione Lombardia, è stata presentata il 17 maggio in conferenza stampa a Palazzo Pirelli, a Milano, dagli assessori regionali Cristina Cappellini (Culture, Identità e Autonomie della Lombardia), Francesca Brianza (Post Expo e Città metropolitana) e da Silvia Priori (Direttore artistico del Festival e Presidente di Teatro Blu di Cadegliano). Al tavolo dei relatori erano presenti anche Stefano Costa (Presidente della Provincia Verbano Cusio Ossola) e Mirko Baruffini (Consigliere delegato della Provincia di Como).
SPETTACOLO A PALAZZO LOMBARDIA - "L'opera - ha detto ancora l'assessore Cappellini - tornerà il primo giugno a Palazzo Lombardia e sarà proposta in Auditorium Testori con ingresso gratuito". E' il grande evento di apertura del Festival 'Terre e Laghi': dopo 350 repliche in Festival e Rassegne internazionali 'Giulietta e Romeo' sarà anche lo spettacolo che festeggia la decima edizione della rassegna.
VALORIZZAZIONE IDENTITA' - Il progetto, curato promosso da Teatro Blu di Varese è finalizzato alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico, storico e architettonico dei territori transfrontalieri e alla conoscenza e valorizzazione delle radici, della storia e delle identità culturali dei cittadini che vi risiedono. "Con Teatro Blu - ha continuato Cappellini - abbiamo un esempio concreto di un progetto che è cresciuto qualificandosi, diventando un appuntamento ricco di identità che si incontrano".
“Vogliamo festeggiare insieme a voi il decimo anno del Festival” dice Silvia Priori “e lo faremo volando alto e abbracciando con il teatro le Alpi!”

"Questo Festival - ha detto l'assessore Brianza intervenendo alla conferenza stampa - ha valenza e importanza in termini territoriali amplissimi. Avendo io la delega ai rapporti transfrontalieri (Italia - Svizzera) e alla Regione Insubrica, sono direttamente coinvolta e continuerò a seguire questo bellissimo festival così come è accaduto in passato, nelle otto edizioni alle quali ho assistito, quando ero assessore alla Cultura per la Provincia di Varese".

“Crediamo fortemente, spiega Silvia Priori, che la cultura possa contribuire, attraverso il suo potere aggregativo e conoscitivo, a creare momenti di unione e confronto fra le diverse culture che caratterizzano questa grande area geografica. Giunto quest’anno alla sua X edizione, Terra e Laghi è basato su un network internazionale di un centinaio di enti pubblici e privati e prevede una programmazione di 70 spettacoli teatrali nei suoi diversi stili e linguaggi che saranno presentati da giugno a ottobre 2016 nelle più belle e prestigiose locations dell’Insubria e della Macroregione Alpina. Siamo fieri di presentare un programma di teatro tanto ricco e variegato che, grazie al prezioso contributo della straordinaria rete di collaborazione fra enti pubblici e privati, sarà offerto alla popolazione in forma gratuita.”.

La X edizione estenderà ulteriormente la sua area d’azione e abbraccerà oltre all’Insubria tutta la Macroregione Alpina, coinvolgendo 7 Stati europei e le sue Regioni attraverso una fitta programmazione di eventi spettacolari itineranti volti a promuovere le bellezze del territorio e un turismo culturale d’oltralpe. La sfida del festival è di contribuire a trasformare la Macroregione Alpina in un laboratorio di sperimentazione di nuove forme di sviluppo culturale in un contesto ambientale meraviglioso e variegato, unico in Europa, ricco di montagne, laghi, torrenti e fiumi da valorizzare come poli di attrazione turistica. La valorizzazione del territorio e del suo patrimonio culturale attraverso il linguaggio teatrale e le sue transizioni simboliche costituisce, pertanto, un’imprescindibile priorità di Teatro Blu che promuove percorsi artistici di educazione alla cittadinanza, per adulti e bambini, in raccordo con istituzioni e altre organizzazioni, volti alla riscoperta delle radici e del significato dei luoghi, alla trasmissione attiva della memoria storica e della tradizione a partire dalle azioni del vivere quotidiano. Il ventaglio delle proposte teatrali di quest’anno è estremamente variegato e abbraccia diversi linguaggi artistici capaci di soddisfare ogni gusto e ogni esigenza.

In questa edizione abbiamo voluto dare spazio anche a giovani artisti e alle loro idee innovative promuovendo la creatività contemporanea nell’Insubria. Spettacoli teatrali dedicati a un pubblico trasversale spazieranno dalla comicità ai grandi classici intramontabili, al teatro contemporaneo a quello più sperimentale. Il Festival vuole contribuire a valorizzare l'attrattività e la competitività della Regione alpina, riducendo le differenze sociali e territoriali per una crescita intelligente favorendo il confronto delle idee, rafforzando la coesione, rivitalizzando i territori e il senso di appartenenza dei suoi cittadini, incentivando la cooperazione transfrontaliera delle istituzioni e degli attori culturali appartenenti a quest'area che possiamo ben definire un crocevia di culture e tradizioni.

Da 1° giugno al 31 ottobre 2016
70 spettacoli saranno ubicati in location inedite e prestigiose scelte con cura insieme ai 50 Comuni che vi aderiscono. Ville antiche, cortili settecenteschi, parchi secolari, giardini botanici, case liberty, cortili particolari, anfiteatri naturali, antiche piazze, lungolago, monasteri, strade caratteristiche, centri storici e teatri etc. L’unione fra teatro, storia, architettura e natura renderà certamente più attrattiva la Macroregione Alpina densa di storia da scoprire. Il Festival ha creato una Rivista che oltre a contenere tutto il programma dettagliato è una vera e propria guida turistica che aprirà le porte al visitatore introducendolo, attraverso la diffusione di avvenimenti storici, nella storia, nelle tradizioni e nelle bellezze dei 60 Comuni dell’ area alpina.

LE PROFESSIONALITA’ COINVOLTE
Sono coinvolti nel programma giovani compagnie e giovani artisti da tutto il mondo ma prevalentemente residenti nella Macroregione Alpina. Ma ci saranno anche grandi artisti del teatro italiano come: Lucilla Giagnoni e Moni Ovadia. Grandi musicisti come Tamas Mayor (primo violino dell’orchestra di Budapest), Nicola Zuccalà (clarinettista della Band di Moni Ovadia), Martha Duarte ( primo violino dell’ Orchestra dell’ Havana – Cuba), l’ Orchestra del Conservatorio G. Verdi di Milano; importanti registi come Kuniaki Ida e Gabriele Vacis; i clown di Le Cirque Du Soleil, il clown acrobata americano Mike Rollins e il mimo giapponese Shinya Murayama; i ballerini Angela Quacquarella e Mauro Rossi (finalisti del Campionato del mondo di Tango argentino a Buenos Aires), la soprano giapponese Kaoru Saito (Accademia musicale di Tokio) e Caterina Piva (Accademia della Scala di Milano).

MILANO - GRANDE EVENTO DI APERTURA TERRA E LAGHI 2016
1° GIUGNO 2016 h 21.00 – “GIULIETTA E ROMEO” /Prod. Teatro Blu
AUDITORIUM TESTORI - PALAZZO LOMBARDIA – MILANO
Ingresso gratuito con prenotazione a info@teatroblu.it - 0332 590592

VARESE - GRANDE EVENTO DI APERTURA TERRA E LAGHI 2016
2 GIUGNO 2016 h 21.00 - “CARMEN” /Prod. Teatro Blu première nazionale italiana Next 2015
GIARDINI DI VILLA RECALCATI - VARESE

TUTTO A INGRESSO GRATUITO!

venerdì 27 maggio 2016

WEEK END A VARESE: GLI APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA IN CITTA'

ANCHE QUESTO FINE SETTIMANA TANTE INIZIATIVE A VARESE TRA MOSTRE, SPORT AMATORIALE, FESTE IN PIAZZA, MUSICA E CULTURA

sabato 28 maggio

dalle ore 9.00 alle ore 18.00
Galleria Manzoni
Mostra Fotografica
Associazione Il Cavedio
Mostra fotografica abbinata all'esposizione di prodotti e opere di un artigiano africano, Thiam Djidril, il tutto accompagnato da una performance musicale della scuola di musica del Prof. Pugliano
Per maggiori informazioni: www.ilcavedio.it/

dalle ore 9.00 alle ore 18.00
piazza Monte Grappa
Il golf per tutti
Prova il golf in centro città
Per maggiori informazioni: www.panoramagolf.it

dalle ore 9.45
Quartiere di Capolago
Capolago in festa
5ª Edizione Festa Patronale
Programma:
ore 9.45 Festa della scuola “Suoni profumi sapori colori del Mediterraneo”
ore 12.30 Pranzo alpino in oratorio
ore 14,30 Caccia al tesoro. Tutti in strada alla caccia del tesoro! Sareste in grado di seguire gli indizi? Partenza in oratorio
ore 16.00 Merenda in oratorio  
ore 17.00 Magia in scena, pronti a farvi stupire? Fatevi rapire dallo spettacolare show di magia della “Jolly Animazione”
ore 19.00 Risottata
ore 20.30 Pallone e note al circolo. Il calcio è sempre meglio vederlo in compagnia e la Champions al Circolo è l’inizio di una serata perfetta. Felici o tristi dell’esito della partita meglio brindare alla vita ascoltando della buona musica dal vivo
Per maggiori informazioni: capolagoinfesta@gmail.com    

dalle ore 10.00 alle ore 12.00
piazza Monte Grappa
Giornalisti in piazza
Ascolta i cittadini
Appuntamento settimanale presso la postazione dello Iat per dare voce ai lettori e a tutti coloro che ritengano di avere opinioni, critiche, testimonianze e segnalazioni da proporre.
Organizzato da La Provincia di Varese: Il quotidiano che vi ascolta dà voce alle vostre idee
Per maggiori informazioni: redazione@laprovinciadivarese.it     

dalle ore 15.00 alle ore 19.00
piazza San Vittore
Free Prison
Associazione Adolescenti d’Oggi Onlus
serate estive all’insegna dello street soccer con l’iniziativa denominata Free Prison. Si susseguiranno delle rapide sfide 2 contro 2 a eliminazione diretta della durata di due minuti tra squadre composte da bambini e ragazzi, il tutto eseguito e gestito in estrema sicurezza.
Per maggiori informazioni: http://www.adolescentidoggi.it

ore 17.00
Chiesa di San Cassiano
via del Fornetto
Il Barocco in Italia e Francia: due mondi, due stili
Musica a San Cassiano
Flauto barocco Andrea Florit
Clavicembalo Bruna Panella
Ingresso libero
Per maggiori informazioni: tel. 3337723989
ore 17.00
Sala Napoleonica, Ville Ponti, piazza Litta, 2
Premiazione Premio ChiaraBimbi 2016
Con rappresentazione concorso  “Il mio amico magico Patch”
Il Premio ChiaraBimbi 2016 era rivolto agli alunni delle classi 3°, 4°, 5° delle scuole elementari dei Comuni di Azzate, Gazzada Schianno, Luino, Tradate e Varese, sostenitori del Premio Chiara.
Gli Amici di Piero Chiara hanno regalato alle scuole e ai docenti il “Magico Patch”, edito dalla De Agostini: una scatola contenente un libro e un pezzo di stoffa che consente di “costruire” personaggi del mondo animale. Sono state date 400 scatole alle maestre e 4.000 patch agli alunni, è stato bandito un concorso di narrativa con lo scopo di incentivare le capacità intellettive e creative degli alunni della scuola primaria.
Spettacolo di e con Irene Quartana
conduce Claudia Donadoni
ingresso libero fino a esaurimento posti
Per maggiori informazioni: www.premiochiara.it

dalle ore 17.30 alle ore 19.00
Sede degli Alpini
via degli Alpini, 1
Preserviamo il Pianeta
Caffè degli Alpini
Educazione ambientale. Con il prof. Roberto Cenci
Al termine dell’incontro il Gruppo Alpini è lieto di offrire un caffè o un aperitivo ai partecipanti
Per maggiori informazioni: www.gruppoalpinivarese.com, tel. 0332 242438

ore 17.00
Chiesa Incompiuta del Camponovo
via dell’Assunzione
Varese, la città che cambia e presentazione dell’omonimo libro 
Conferenza nell'ambito delle Celebrazioni per i 200 anni dell’elevazione di Varese al rango di città
Relatrice: Carla Tocchetti
La pubblicazione è il catalogo della fortunata mostra con lo stesso titolo, visitata da un migliaio di visitatori dal 23 gennaio al 7 febbraio scorso al Camponovo, Sacro Monte di Varese, arricchita da testimonianze raccolte durante la mostra con la collaborazione dei cittadini.
Ingresso libero
Per maggiori informazioni: tel. 0332 281913

ore 18.00
Auditorium Paolo Conti - Civico Liceo Musicale Malipiero
via Garibaldi, 4
La chitarra e la musica contemporanea
Lezioni aperte al Liceo Musicale
Paolo Amico, chitarra
Per maggiori informazioni: www.facebook.com/EndasVarese, tel. 0332 263483 – 3480600537

ore 21.00
Chiesa Parrocchiale Sant’Ambrogio
via Virgilio
Requiem Et Stabat Mater
Coro da camera Sine Nomine Città Di Varese
Gran finale di stagione per l'organico prealpino Coro Sine Nomine Città di Varese che si appresta ad incidere rare note barocche nell'animo del suo fedele pubblico. L'ultimo concerto, accompagnato dall'orchestra Il Diletto Moderno e sotto la storica direzione di Giuseppe Reggiori.
Nella Chiesa Parrocchiale di Sant'Ambrogio Olona a Varese, si potrà godere di un'ennesima brillante pagina di ars perfecta: voci e strumenti si intesseranno su «Requiem» di Nicolò Jommelli (soli, coro, orchestra e organo) e «Stabat Mater» di Antonio Caldara (per soli, coro e orchestra). L'intenso programma barocco riproporrà una partitura raramente eseguita, ma con cui l'organico si è già misurato in occasione del trecentesimo anniversario della nascita di Niccolò Jommelli (1714-1774), autore della messa defunctorum «Requiem». Il compositore di Aversa rappresenta perfettamente il passaggio dal barocco al periodo classico e abbraccia tutti gli stereotipi della scuola rinascimentale di Palestrina, della scuola napoletana di Scarlatti, Pergolesi e Paisiello, anticipando il linguaggio classico di Salieri, Haydn e Mozart.
Un testo sacro, un'opera densa di drammaticità e di devozione religiosa di un autore di
grande spessore tecnico e musicale, ritenuto molto importante nell'ambiente culturale e
artistico italiano ed europeo della sua epoca, ma ancora poco valorizzato ai giorni nostri.
L'organico eseguirà nella seconda parte il più celebre testo quaresimale sulla sequenza di
Jacopone da Todi, «Stabat Mater», nella composizione tardo-barocca del veneziano
Antonio Caldara (1670- 1736), che rispetta il rigoroso rapporto testo-musica, rappresentando uno dei più brillanti esempi di tensione musicale che giunge a tingere le
lacrime della Madonna, il suo dolore sotto la croce e la deposizione del Figlio.
Come Jommelli anche Caldara era considerato uno dei migliori musicisti del suo tempo:
vice maestro di cappella a Vienna, anch'esso precursore dello stile classico, influenzò
profondamente musicisti del calibro di Haydn e Mozart. Lo stesso J.S.Bach aveva una
considerazione talmente elevata del compositore veneziano da trascriverne molte opere
per poterle studiare profondamente e farne tesoro. Tangibile dimostrazione di come lo studio e la diffusione dell'ars perfecta si snodi proprio come un racconto storico che giunge sino a noi solo grazie all'impegno costante di chi mantiene viva la tradizione culturale ereditata. L'organico dimostra anche in quest'occasione che la fattiva collaborazione porti risultati degni di notai: questa prima de «Requiem Et Stabat Mater» per il Corpus Domini conclude il calendario degli impegni ufficiali della stagione musicale 2015-2016 del Coro Sine Nomine Città di Varese, dell'orchestra Il Diletto Moderno e del direttore Giuseppe Reggiori, che guardano con entusiasmo ai nuovi appuntamenti ed alle repliche estive.
Ingresso libero
Per maggiori informazioni: www.sinenomine.info, tel. 3348683364

ore 21.00
Basilica di San Vittore
piazza Canonica, 7
Una notte a punta di mezzo
Poema sinfonico
Prima esecuzione assoluta. Per coro, soprano solista, orchestra e strumenti concertanti.
Coro Città di Luino e Coro femminile Thelysm
Soprano solista: Mariachiara Cavinato
Orchestra Nuova Cameristica di Milano
Corno inglese: Antonio Palumbo
Fagotto: Michele Colombo
Organo solista: Andrea Gottardello 
Solista al pianoforte: Roberto Plano
Ingresso libero

domenica 29 maggio

dalle ore 9.00
Lido di Gavirate 
39^ Camminata di San Carlo
Associazione GS Camminatori San Carlo
Marcia non competitiva aperta a tutti intorno al lago di Varese, con partenza e arrivo al Lido di Gavirate. Anche quest’anno la manifestazione si svolgerà sulle distante di 6 -13 -18 e 28 km, attraversando i luoghi più belli e caratteristici che circondano il nostro lago
Per maggiori informazioni: http://www.camminatorisancarlo.it/, tel. 0331 859699

dalle ore 9.45
Quartiere di Capolago
Capolago in festa
5ª Edizione Festa Patronale
Programma:
ore 9.30 Santa Messa
ore 10.30 Giornata Musica al Circolo. Giornata dedicata all’arte al Circolo, musica e premiazione dei disegni dei bambini
ore 12.30 Pranzo alpino in oratorio
ore 14.30 Laboratorio cucina, Masterchef ci fa un baffo, accorrete bambini, giochiamo in cucina con le mani in pasta!!
ore 18.00 Aperitivo in piazza, prima di cena ci vuole un buon aperitivo ed il Circolo lo organizza sotto casa in piazza della Chiesa
ore 19.00 Cena in oratorio
ore 21.00 Musica e danza in oratorio    
Per maggiori informazioni: capolagoinfesta@gmail.com

ore 15.30
Musei Civici di Villa Mirabello
piazza della Motta, 4
Visita Guidata
Celebrazioni Bicentenario di Varese Città
Altro appuntamento con le visite guidate al Museo Archeologico, organizzate nell’ambito delle celebrazioni del Bicentenario di Varese Città
Per maggiori informazioni: www.varesecultura.it, http://www.cspa-va.it, tel. 3346659567 - 3487959128

ore 16.30
Casina Rosa, Santa Trinità – Gavirate
Premiazione del Romanzo Vincitore e dei Finalisti
Premio Guido Morselli 2016
Programma della giornata:
Presentazione del libro vincitore dell’edizione 2015 del Premio Morselli “La bella signora Scimè” di Maria Gabriella Licata, Robin editore
Premiazione del romanzo vincitore e letture dai romanzi finalisti
Visita guidata alla Mostra permanente dedicata a Guido Morselli all’interno della Casina Rosa
Per maggiori informazioni: www.guidomorselli.org, tel. 3472746558, 3403842436

ore 18.30
Salone Estense
via Sacco, 5
C’è musica in centro
Concerto
Fabio Sioli, piano e Francesco Postorivo, violino
Programma della serata:
J. H. Fiocco: Allegro in sol maggiore
J. S. Bach: Arioso
A. Corelli: Sonata op.5 n°12 in re minore “La follia”
Ch. W. Gluck: Danza degli spiriti beati
N. Paganini: Cantabili
F. Schubert: Serenade
E. Elgar: Salut d’amor
J. Massenet: Meditation, dalla Thais
F. Kreisler: Liebesleid & Schön Rosmarin
M. Ravel: Pavane pour une infante defunte
P. de Sarasate: Playera op 23 n°1
Costo della serata: 15 euro
Concerto organizzato al fine di raccogliere fondi a sostegno della ricerca universitaria
Per maggiori informazioni: tel. 0332 240200


lunedì 30 maggio

ore 17.00
Sala Matrimoni di Palazzo Estense
via Sacco, 5
Cibo al Cinema. Mangiar cogli occhi
Società Dante Alighieri
Relatore: Stefano Giani, autore di Cinema à la carte – Percorsi tra film, storia e cibo
(Gremese 2015), ricercatore all’Università degli Studi di Milano presso la cattedra di
Storia sociale dello spettacolo, giornalista professionista al “Giornale”.
Cibo in tutte le salse. E cinema da gustare. “Cinema à la carte” è un’analisi ad ampio spettro di come si mangia e si è mangiato sul grande schermo fin dalla nascita della Settima arte. Concepito come un lungo pranzo, dai film dei fratelli Lumière ai giorni
nostri, il libro illustra per tematiche pellicole antiche e recenti, più o meno famose, in cui il cibo recita da protagonista svolgendo un ruolo preciso e passando di volta in volta a essere espressione di ricchezza o povertà. Sesso, amore o cannibalismo. Vendetta, crudeltà, diplomazia. Adulterazione e purezza. Stefano Giani, per l’occasione, proporrà excursus cinematografici. Al termine dibattito con il pubblico presente

ore 18.00
Sala Matrimoni di Palazzo Estense
via Sacco, 5
Evoluzione urbanistica della città dall’800’ ad oggi
Celebrazioni 200 anni dell’elevazione di Varese al rango di città
Relatore Ovidio Cazzola
Ingresso libero

Per maggiori informazioni: tel. 0332 281913

lunedì 23 maggio 2016

CATSHOW LA SFILATA DEI GATTI PIU' BELLI DEL MONDO: ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE FELINA A CASTELLETTO TICINO


Estate tempo di miss e di concorsi di bellezza…e che concorsi! non solo le miss sono pronte a salire in passerella ,ma anche centinaia di bellissimi micioni , i più belli d’Europa pronti a darsi battaglia a suon di fusa e di miagolii per la prima Esposizione Internazione Felina di Castelletto Sopra Ticino dei prossimi 4 e 5 giugno 2016!

Per la prima volta infatti, presso la struttura del Palamico , verrà organizzata una Esposizione Internazione Felina sotto l’egida dell’Anfi e della Fife che vedrà arrivare da ogni parte d’Europa gatti di ogni razza ,dai magnifici Persiani ed Esotici ai Norvegesi delle Foreste, ai Sacri di Birmania che avranno nella giornata di sabato un Best in Show separato per permettere al pubblico presente di ammirarne l’eleganza, la bellezza e soprattutto il carattere,tanto da farne una delle razze per eccellenza per quanto riguarda la Pet- Therapy .

7 i giudici internazionali chiamati a giudicare cotanta meraviglia ! 2 giudici internazionali piemontesi abilitati a giudicare tutte le razze ( Sigg. Comorio e Mantovani) un giudice tutte razze lombardo ( Sig. Brambilla),una giudice tutte razze dalla vicina Svizzera ( Sig.ra Thea Friskovec) e perfino giudici provenienti dalla Finlandia ( Sig. Saarela ) dalla Lettonia ( Sig.ra Sviksa) e per la prima volta in italia direttamente dalla Bielorussia il Sig. Vladimir Isakov .

La 2 giorni organizzata al Palamico da un gruppo di appassionati espositori di Sacri di Birmania, capeggiati dalla Presidente del comitato Cat Show del Lago Maggiore , Barbara Mainini, sarà aperta al pubblico dalle ore 10 alle ore 18 .

A partire dalla ore 10 infatti ogni giudice sceglierà per ogni categoria giudicata i 6 migliori gatti che si scontreranno poi nel pomeriggio fino ad eleggere i 3 Best of Best ( miglior adulto ,miglior cucciolo e miglior neutro dell’esposizione )

Per qualsiasi informazione legata alla Mostra, patrocinata dal Comune di Castelletto Sopra Ticino , potrete visitare il sito internet


o la pagina facebook


venerdì 20 maggio 2016

IMAGO VARESE 100 ANNI DI FILMATI DEL TERRITORIO IN MOSTRA A SACRO MONTE


Ancora una proposta innovativa per il Camponovo al Sacro Monte: verrà inaugurata il 21 maggio alle ore 17.00 la prima edizione della mostra “IMAGO VARESE. Cent’anni di filmati che raccontano il territorio tra storia, creatività, marketing e sperimentazione.” A cura di Beautiful Varese International Association con la collaborazione di Comune di Varese e con il patrocinio di Provincia di Varese, Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, Consorzio Regionale Parco del Campo dei Fiori, Università degli Studi dell’Insubria (si ringraziano per la collaborazione MIV Multisala Varese e RODA). La mostra resterà aperta dal 21 maggio al 16 giugno 2016 da giovedì a domenica dalle ore 10 alle 18.


La mostra sfrutta la particolarità degli ambienti medioevali del Camponovo, che si snodano attorno all’ antica Via del Pellegrino, individuando alcune zone destinate alla proiezione continuativa di audiovisivi, selezionati per tematica e modalità di realizzazione. Tra rarità storiche e filmati modernissimi, il visitatore potrà apprezzare la creatività e la tecnica di videomakers che hanno scelto immagini dinamiche del territorio di Varese e dintorni per promuovere eventi, luoghi, circostanze.

Nella Sala antistante la “Via del Pellegrino” verranno proiettati due audiovisivi realizzati dal Comune di Varese: Suoni e colori nella terra dei laghi (2010) e Sacromonte (2016), con Varese Provincia Liberty (1999) della Provincia di Varese. Nella Sala “La Fortezza”, alcuni video pensati per il visitatore anche straniero: Welcome to Varese (for EXPO) 2015 di Derval O’Neill, Campo dei Fiori Timelapse di Niccolo Arioli e Davide Fiozzi e Eolo Campo dei Fiori Trial (2016) di Luca Spada; e Varese for Business (in lingua inglese, 2015) della Camera di Commercio. Nella Sala “La Casetta” La proiezione di preziosi filmati storici di proprietà della provincia di Varese realizzati in collaborazione con il Centro Audiovisivi della Provincia di Varese: C'era una volta a Varese, con immagini d’epoca filmate negli anni ’50 da Enrico Grancini ; Varese Città Giardino, un filmato degli anni’ 30 donato dall’Università Popolare di Varese. Seguono “Il Sacro Monte tra ricordi e leggende” di Renzo e Matteo Carnio, contenenti immagini dei preziosi ex voto, eredità di Monsignor Macchi filmati in occasione dell’esposizione nella Chiesina dell’Annunciata, con una rivisitazione tra leggenda e realtà tratta da un video donato ai Reali Inglese in occasione del matrimonio del Principe William e Catherine Middleton; “Il Torrente Margorabbia tra Sacro e Profano” di Giovanni Fortunato. Nella Sala “Cuore di Borgo”, un omaggio a Gianfranco Brebbia che comprende quattro filmati girati nella città di Varese tra la fine degli anni ’60 e anni’ 70. A seconda dell’interesse specifico dei visitatori, sarà possibile richiedere la visione di alcuni filmati disponibili presso la mostra: “Parco Campo dei Fiori, Regno di Vita tra le Prealpi Lombarde” di Eugenio Manghi, “Il Parco Campo dei Fiori” di Rodolfo Ossuzio. “L'eremo di Santa Caterina” e “Santa Maria Foris Portas” della Provincia di Varese, “Il Maglio di Ghirla” e “Sposalizi cunardesi” di Giovanni Fortunato.


Nel corso della mostra sono programmati due eventi satellite nella Chiesa Incompiuta del Camponovo alle ore 17.

Il 28 maggio: la presentazione libro “Varese la città che cambia”, catalogo della mostra realizzata a gennaio al Camponovo, a cura di Carla Tocchetti e Mario Chiodetti (evento in occasione del duecentesimo anniversario della celebrazione di Varese Città. Presenta Mauro della Porta Raffo) Il 12 giugno: il Concerto dell’ensemble di chitarre classiche “I Trovieri”, direttore Mo Enrico Parravicini. 

I GIOCHI ALL'APERTO DI UNA VOLTA CON IL FAI

LE OLIMPIADI DEI GIOCHI DIMENTICATI

al Monastero di Torba a Gornate Olona (VA) e a Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (VA)

domenica 22 maggio 2016, dalle ore 10 alle 18

Campana, elastico, corsa coi sacchi, tiro alla fune: i giochi di un tempo saranno i protagonisti di una grande festa pensata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano per trasmettere ai più piccoli e alle famiglie l’importanza e il piacere di mettere in moto la fantasia e la creatività per inventare giochi semplici e divertenti, e per riscoprire un prezioso patrimonio culturale dal significato altamente educativo, che si fonda sulla consapevolezza del valore della creatività e del fare squadra. All’aria aperta e, per un giorno, lontano da tv e videogame.

L’appuntamento con Le Olimpiadi dei Giochi Dimenticati è per domenica 22 maggio a Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (VA) e al Monastero di Torba a Gornate Olona (VA) ed è aperto a tutti i ragazzi dai 6 ai 14 anni. Tornei di giochi a squadre e gare di abilità si susseguiranno per tutto il giorno - Corsa coi sacchi, Tiro alla fune, Rubabandiera, Coda di cavallo, Uovo nel cucchiaio, Salto della corda multiplo, Carriola, Saltabottiglia – e si alterneranno ai classici giochi di cortile, come Mosca cieca, Strega comanda colore, Un due tre stella, Quattro Cantoni, Rialzo. Fantasia, divertimento e squisite merende saranno gli ingredienti di questa indimenticabile giornata nella natura dei beni del FAI.

Inoltre, si potranno effettuare visite ai beni: a Villa Della Porta Bozzolo alle ore 11 si potrà scoprire il roseto, mentre alle 15 è in programma una visita speciale sulla conservazione degli apparati tessili decorativi conservati curata dal centro di Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”; al Monastero di Torba, visite al complesso monastico per grandi e bambini per tutta la giornata, con un approfondimento sui giochi medievali.

Il calendario “Eventi nei beni del FAI 2016”, è reso possibile grazie al significativo sostegno di Ferrarelle, partner degli eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI, al prezioso contributo di PIRELLI che conferma per il quarto anno consecutivo la sua storica vicinanza alla Fondazione e Cedral Tassoni, azienda amica dal 2012 e importante marchio italiano che per il quinto anno ha deciso di abbinare la tradizione, la storia e la naturalità del suo prodotto al FAI.

Giorno e orario: domenica 22 maggio dalle ore 10 alle 18.

Ingressi manifestazione:
  • Villa Della Porta Bozzolo (visita + attività): Adulti 8,50 €; Ragazzi (4-14 anni) 7 €; Iscritti FAI gratuito; Ragazzi iscritti al FAI 4 €; Famiglia (2 adulti + 2 ragazzi) 25 €; dal terzo bambino in poi, ingresso gratuito
  • Monastero di Torba (visita + attività): Adulti 6 €; Ragazzi (4-14 anni) 7 €; Iscritti FAI gratuito; Ragazzi iscritti al FAI 4 €; Famiglia (2 adulti + 2 ragazzi) 20 €; dal terzo bambino in poi, ingresso gratuito

Per informazioni:

Per maggiori informazioni sul FAI consultare il sito www.fondoambiente.it